Menu Chiudi

L’acronimo PAP: Petrucci, Abete, Palazzi

Il P.A.P. potrebbe rappresentare l’ennesimo acronimo di cui si fa uso per indicare qualcosa di relativamente complesso e, di solito, inutile come alcuni dei migliaia di enti pubblici o privati che foraggiano eserciti di “privilegiati”.

Advertisment

In Italia si fa uso e abuso di acronimi e la mania ha dilagato in men che si dica sulla rete ove sono state riportate tutte le abbreviazioni  che i nostri ragazzi per mera utilità prima, (risparmiare sulle parole degli sms e quindi sui costi) e, per piaceria, dopo, hanno riportato nel linguaggio corrente.

Raramente si vedono facciate di ehm… edifici che non riportino TVTB, LOL, TVTTTTB ecc. ecc.

In questo caso l’acronimo P.A.P. rappresenta qualcosa di unico nel nostro Paese poiché raffigura la quintessenza di una regola matematica: invertendo i fattori il prodotto non cambia.

Infatti come li metti metti Palazzi, Abete e Petrucci non cambia nulla!

Come li metti metti Palazzi, Abete e Petrucci il risultato è lo stesso: prescrizione agli interisti e condanne a tout le monde, l’importante che (le monde) non sia quello in cui loro orbitano.

Advertisment

Dove li metti metti Palazzi, Abete e Petrucci  fanno, in egual misura, danni incalcolabili per tout le monde a parte, come detto sopra, quello in cui loro pasteggiano.

Qualsiasi cosa facciano Palazzi, Abete e Petrucci la fanno in maniera di danneggiare tout le monde, basta che il loro (le monde) sia fatto salvo.

Qualsiasi cosa accada a tutto ciò che è fuori da tout le monde Palazzi, Abete e Petrucci lo sostengono a piè spinto con voli pindarici da brivido.

Spero che come tutti gli Enti inutili cessino anche loro e che questo acronimo venga messo in disuso.

Perché questa riflessione?  Perché oggi Abete ha dichiarato: “nessun contrasto con la Juventus“… ma va a cagare và…

Dimenticavo… per i non addetti ai lavori: tout le monde=Juventus!

Advertisment