Menu Chiudi

Aguero al Real Madrid? La Juve si fionda su Higuain

Aguero al Real Madrid. Appare piuttosto chiaro ed evidente che a muovere la coscienza de El Kun è stato José Mourinho. In Spagna esiste quello che viene da tutti conosciuto come Patto di non belligeranza sul mercato. L’Atletico non soffia (per evidenti ragioni) giocatori al Real e viceversa. Ma Mourinho è uomo che non conosce valori quali lealtà e correttezza, quindi può capitare di tutto.

Advertisment

Gil Marin è molto deciso, ma la sua posizione ferma è destinata a non rimanere tale. A oggi la clausola di 45 milioni di euro, buona per liberare ogni tipo di trattativa con l’Atletico Madrid, è avvicinabile da pochissime squadre: Barcelona, ManUTD, Chelsea, ManCity e, appunto, Real Madrid.

I blaugrana non sono interessati a quel tipo di giocatore, piuttosto a Guardiola servirebbe un esterno d’attacco, molto mobile e meno seconda punta (Sanchez? Giuseppe Rossi?). Il Chelsea deve prima decidere l’allenatore, e comunque credo stiano cercando di capire quali prime punte tenere. Le due squadre di Manchester sono autentiche mine vaganti (Mancini non ha mai capito nulla delle necessità del proprio gioco, basta che si acquisti e che si spenda) mentre a Mourinho potrebbe effettivamente servire.

L’unico fattore che potrebbe convincere Aguero a trasferirsi a Torino è la sicurezza di una maglia di titolare e un progetto costruito attorno alla propria individualità.

Detto questo, la concorrenza della Juve è limitata da due cose: la mancata partecipazione alla Champions e la mancanza di liquidità (che fa il paio con il tetto salariale fissato che a Torino è sfondato solo da Buffon).

Advertisment

Se non Aguero, chi?


Certamente la pedina più interessante dopo l’argentino è un altro argentino. El Pipita, Gonzalo Higuain, mister 75 gol in 127 presenze nel Real, mister 0.5 gol per presenza in Nazionale.

Higuain è un talento del gol, anno 1987, attaccante capace di ricoprire più ruoli con una duttilità molto efficace. Prima o seconda punta, capacità di partire da lontano e capacità di adattarsi sull’esterno (nonostante ciò lo porti lontano dalla porta).

A Conte servirebbe eccome un tipo così, perché gli offrirebbe l’opportunità di schierare il 4-2-4 (con Higuain che a questo punto può ricoprire uno qualsiasi dei quattro ruoli d’attacco).

Pochi giorni fa rimbalzava la voce che il Real l’avesse messo sul mercato. Ma la notizia non ha trovato conferma. Resta il fatto che se i Blancos acquistassero un attaccante, uno fra Higuain e Benzema dovrà lasciare Madrid. E la Juve sarebbe pronta a inserirsi, visti i buoni rapporti fra Marotta e la Presidenza della squadra più importante del mondo.

Advertisment