Menu Chiudi

Antonio Conte: i dubbi per l’attacco

Mancano 24 ore e la Juve scende in campo contro il Napoli. Partita insidiosa per la qualità dell’avversario e per il fatto che inseguire porta a uno stress nervoso non indifferente.

Advertisment

Non si conosce il risultato del Milan, e in ogni caso poco importa. Il blasone della sfida e l’aver ritrovato la vera Juve porta a voler vincere sempre.

Squadra che partirà col 3-5-2, pochi i dubbi. Anzi, tanti rispetto alle altre giornate.

Advertisment

La difesa è quasi fatta, basta capire se Conte sceglierà Caceres o Lichtsteiner per la fascia destra. A centrocampo i tenori e in attacco?

C’è posto per due. Due giocatori da scegliere su una rosa di cinque. Viste le recenti prestazioni qualcosa è cambiato.

Alex Del Piero non è più la quinta scelta, mentre Quagliarella scalpita, ma non riesce a sfondare in partita nonostante negli allenamenti risulta essere sempre fra i più propositivi e positivi. Matri non segna da un po’, mentre Vucinic è intoccabile per Conte. Resta poi il jolly Borriello, che jolly lo è solo per il tecnico leccese.

Scontata la presenza di Vucinic, assente Pepe per un non brillante stato di forma, il ballottaggio sembra essere fra Borriello e Matri, con Del Piero pronto a subentrare nella ripresa. Ma occhio a Quagliarella, ex col dente avvelenato. Per Conte le motivazioni hanno un peso: potrebbe essere un indizio?

Advertisment