Menu Chiudi

Arriva Anelka: soluzione a un po’ di problemi?

Doveva arrivare già un po’ di anni fa, quando Moggi avviò una trattativa poi mai portata a termine. Intorno a questa fantomatica trattativa una serie infinita di spostamenti. Perché Anelka non è un tipo tranquillo, anzi molto originale. Fra bravate e colpi di testa (non quelli sui cross) il ragazzo è finito parecchie volte in prima pagina. A questo ha unito ottime giocate in campo a momenti davvero bassi a livello tecnico.

Advertisment

Ecco, il livello tecnico. Se l’hanno preso è perché Conte ha dato l’ok e quindi avrà certamente fatto le sue valutazioni. Conte visiona, poi semplicemente boccia o promuove. Con Bendtner è andata male, con Borriello ha vinto uno scudetto, con Padoin sta tenendo a galla la Juve fra i vari infortuni. Mi fido ciecamente di Antonio Conte, e questa mossa non posso che approvarla.

Advertisment

Sia chiaro: probabilmente non avrei mai fatto il nome di Anelka per il mercato bianconero, ma ricordandolo in azione, ricordando cosa potrebbe fare alla Juve allora provo a dare fiducia a quest’operazione.

Anelka è un tipo tecnico, molto forte in contropiede, abile nel dribbling. Non è un vero bomber e basta andare a leggere i numeri per rendersi conto di ciò. La speranza è che comunque sia più continuo dei vari Matri e Quagliarella e sono già curioso di vederlo in coppia con Vucinic e Giovinco. Dovrebbe portare fisicità e forse un pizzico di esperienza, o quella malizia (da cui “non è un tipo tranquillo”) che forse ci manca in attacco.

Di una cosa siamo tutti sicuri, purtroppo: non è il top player che ci aspettavamo. E fra gli over-30 avrei preferito Drogba.

Advertisment