Menu Chiudi

Atalanta-Juventus 1-4 Buon Natale anche ai gufi

Un solo gravissimo difetto. Una pecca. Un’unica nota stonata in uno spartito quasi perfetto. Quel maledetto gol che ha interrotto il periodo di imbattibilità di Gigi Buffon. Giusto l’unico regalo a chi non può cullarsi di altro.

Advertisment

Pogba si regala un gol di fronte a chi lo ha insultato. Chissà se gli ispettori avranno sentito stavolta? In ogni caso il ragazzo sta imponendosi come una delle pietre preziose in uno scrigno pieno di gioielli. Come quel Vidal che, anche col freno a mano tirato, riesce a fare la differenza. O come la caparbietà di Tevez nel voler firmare il gol. O come il pugno al cielo di Llorente, lo spagnolo etichettato come bidone un po’ troppo presto dalla critica felina e antijuventina.

Buon Natale dalla Juve, insomma. La Roma tiene il passo, ma le altre scricchiolano. Come il SuperNapoli di Benitez, la squadra più europea secondo molti. Ritmo infernale quello di Conte che dovrà tenere duro e non presentarsi più davanti ai microfoni. Fossi la Juve, fossi Andrea Agnelli, comincerei a vagliare serie reazioni ufficiali. Il silenzio, in questo Paese, fa più male di certe strane e volgari voci, specie quelle televisive, specie quelle scritte sui giornali.

Advertisment

Buon Natale pure da Colantuono. Una grande Atalanta. Brava e, a tratti, bella la squadra bergamasca. Proprio questo dà il senso di prepotenza dei bianconeri. Tale prepotenza ha infastidito il pubblico, ma stavolta il carroarmato nerazzurro è stato polverizzato dalla corazzata di Conte.

Ora sarà tempo di mercato. Le trattative di gennaio potrebbero spostare qualche pedina e qualche equilibrio, ma difficilmente qualcuno reperirà pedine in grado di attaccare il predominio bianconero. Così l’unico avversario della Juve è… la Juve stessa. Conte dovrà essere bravo a tenere viva la fame dei ragazzi. L’acquisto importate, addirittura, ce l’ha Conte già in casa: Simone Pepe.

Nel 2014 si ripartirà col botto. C’è la Roma. Per adesso è un +5. Gli scenari sono semplici: resta tutto com’è, si chiude il campionato, o qualcuno si illuderà. Comunque vada… sarà un successo.

Buon Natale.

Advertisment