Menu Chiudi

Atalanta-Juventus / Tutto è decisivo

E’ tutto decisivo. Specialmente contro le piccole. Anche contro le grandi. Ci sono tantissimi punti, ma proprio per questo bisogna incassarne il più possibile. L’anno scorso segnammo 102 alla fine, quest’anno il ritmo è già buono.

Advertisment

E’ il turno dell’Atalanta, di un Colantuono che ha già promesso battaglia. Chissà perché sempre contro di noi la battaglia, ma va bene uguale. C’è più gusto.

Advertisment

Morata scalpita, Giovinco vorrebbe un’altra chance, Tevez curerà il ginocchio perché le prossime due sono molto importanti, di certo affascinanti. Llorente cerca il gol, Vidal conferme, Pogba si riprende il campo.

Ci sono poi giocatori che non si sono mai fermati. Buffon, Bonucci e Marchisio, sempre in campo, mai sostituiti. Il Principino è stato eccezionale, con una crescita progressiva in fase di regia.

Si torna perciò al gusto del turnover. Fatto in modo intelligente per dosare le forze e stimolare chi ha giocato poco, nel frattempo mettendo in guardia chi ha giocato tanto sul fatto che la panchina quest’anno è rognosa. O stimolante, appunto.

Advertisment