Menu Chiudi

Auricchio mio, ma cosa mi combini?

Il fuoriclasse di Farsopoli, uno dei più importanti protagonisti della storia dell’Inter e cioè Attilio Auricchio, si ritrova invischiato in una vicenda un po’ particolare.

Advertisment

Direttamente dal Corriere del Mezzogiorno:

Advertisment

[sulle perquisizioni del Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza negli uffici del Comune e dell'Unione industriali di Napoli] È la clamorosa chiave di volta di un’indagine della Procura di Napoli che vede almeno cinque indagati «eccellenti», protagonisti diretti o indiretti della fase preliminare Coppa America di vela che si è svolta ad aprile nel Golfo di Napoli. Gli indagati chiamano subito in causa il Consorzio che ha gestito la manifestazione. «Avvisati» per concorso in turbativa d’asta sono, infatti, Mario Hubler, l’ex presidente dell’Acn, la società organizzatrice dell’evento, Paolo Graziano, presidente dell’Unione industriale di Napoli, Maurizio Maddaloni presidente di Unioncamere e due personaggi che riportano direttamente al Comune: Attilio Auricchio, capo di gabinetto del sindaco, e Claudio de Magistris, fratello del primo cittadino. Quest’ultimo risulterebbe indagato perchè, in qualità di collaboratore non retribuito del Comune di Napoli, si occupa della gestione dei grandi eventi.

Altro giro, altra corsa. Non dubitiamo di come andrà a finire la vicenda.

Advertisment