L'articolo di IoJuventino

Buffon: tu quoque Gigi, juventino vero. L’errore maledetto

buffonscusa

Sbaglia una volta ogni 10 anni. O giù di lì. E’ il miglior portiere degli ultimi 25 anni, uno dei migliori in senso assoluto. Ma un mercoledì sera, alla terzultima di campionato, stava per rovinare tutto. Un errore che poteva costare carissimo Basta andare su Twitter per capire cosa aveva combinato Gigi Buffon. Un mix […]

09/05/2012 Giorno per giorno 2 Commenti


Sbaglia una volta ogni 10 anni. O giù di lì. E’ il miglior portiere degli ultimi 25 anni, uno dei migliori in senso assoluto. Ma un mercoledì sera, alla terzultima di campionato, stava per rovinare tutto.

Un errore che poteva costare carissimo

Basta andare su Twitter per capire cosa aveva combinato Gigi Buffon. Un mix di incazzature, legittime, esaltazione dell’errore, difesa del personaggio, amore incondizionato, e poi ancora incazzature, tradimenti, delusione, odio. Di tutto di più.

In fondo si sapeva dall’inizio del campionato che prima o poi la frittata… già perché il modo di giocare di Antonio Conte imponeva e impone rischi altissimi. La difesa in realtà ha retto e ha giocato divinamente. Solo Bonucci era stato vittima di una distrazione fatale. La serata contro il Milan, gara di ritorno di campionato: passaggio scellerato in orizzontale in fase di disimpegno e deviazione fatale. Nocerino esulta, ma 3/4 di gol è di Bonucci ahinoi. Ma proprio i rischi, ampiamente domati, sono stati la forza della manovra juventina.

Buffon ha toccato moltissimi palloni in questo campionato, tutti quasi perfettamente. Eppure contro il Lecce ha rischiato più del dovuto. Eccesso di sicurezza? Forse, ma un piccolo episodio doveva fargli capire che… proprio no… non poteva più rischiare. Primo tempo di Juventus-Lecce, passaggio di Barzagli arretrato e dribbling di Buffon su avversario in scivolata. Un tocco a sangue freddo che lascia lo stadio col fiato sospeso. Si era nell’area piccola, un minimo errore… Poi nel secondo tempo aveva appoggiato una strana palla a Chiellini: l’avesse presa l’avversario la Juve non poteva opporre nessuna resistenza e Buffon si sarebbe trovato in inferiorità numerica. Quindi… la frittata.

Errore, erroraccio o fatalità?

Ha spiegato bene lui perché tanto clamore, oltre ad aver riaperto il campionato:

L’errore ci sta. Solo che non ci stava in quella serata, in quel minuto ecco…

Eh sì. Per fortuna oggi ci scherziamo su, ma poteva davvero costare carissimo. Ma proprio questo episodio ci conferma, ancora una volta, come la Juve di Conte sia matura. Nessun tipo di risentimento psicologico né emotivo: psicologico in fatto di sicurezza nelle giocate (a pochi secondi dall’errore Barzagli aveva ancora appoggiato indietro al portiere), emotivo in fatto di rancore contro il portiere. Una sorta di monumento bianconero perché Buffon rappresenta molto di più del portiere più forte degli ultimi 25 anni.

Emotivo? Certo. In quella nottata turbolenta, per me come per moltissimi tifosi, i pensieri erano due, contrastanti, uno escludeva l’altro:

  1. in fondo è solo un errore e tutto è ancora nelle nostre mani. Buffon è sceso in B, è rimasto, e fin qui ha giocato un campionato eccezionale;
  2. se questo errore ci costa lo scudetto, dopo tutto quello che abbiamo passato da Calciopoli a oggi… lo ammazzo.

A distanza di una settimana lo possiamo dire: una becera fatalità. Forse, l’ennesimo atto di forza della Juve. Di sicuro, involontariamente, la più bella presa in giro nei confronti di Allegri: credevi di poter raggiungere la Juve, vero?!?

P.S.

Inutile sottolineare il gesto di Del Piero che è andato a schiacciare il 5 all’amico e compagno Buffon. Inutile sottolineare l’amore incondizionato del pubblico che ha cominciato, a palla dentro, a lodare il portierone bianconero. Anche questo, al contrario degli altri anni e di singoli episodi dell’andata (fischi a Bonucci e Vucinic), ha fatto la differenza.


2 commenti su “Buffon: tu quoque Gigi, juventino vero. L’errore maledetto

  1. Oliviero beha nel suo blog, ha velatamente, ma neanche tanto, insinuato una combine, ricordando che buffon e’ uno che scommette…….stimo oliviero, ma a volte esagera, anche se ne ha tutti i motivi, vista la situzione degenerata del calcio italiano…..forza juve

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>