Menu Chiudi

Un calcio al delirio: Abete rieletto

Giancarlo Abete è stato rieletto. Con circa il 90% delle preferenze. Fra queste – mi chiedo – spero non ci sia quella della Juve. Ovviamente Abete correva da solo, non esistevano avversari, per cui usare termini quali “vittoria” o “rielezione” mi sembrano davvero ingenui.

Advertisment

E’ una continuità su basi assolutamente non valide.

Advertisment

Abete, nel discorso di ringraziamento, cita tutta una serie di termini di cui non conosce il significato: valori, pulizia, trasparenza, correttezza, regole, equilibrio, rigore. E cosa significano? Quale contributo arriva da questo personaggio in una carica così importante?

Platea piena, fra presidenti e dirigenti, giornalisti e cronisti, che applaudiva la rielezione di Abete. Il calcio italiano è in totale difficoltà e ci troviamo di fronte al passato, all’inetto Abete che non sa riformare ne applicare i termini che lui stesso usa nelle sue frasi.

Auguri Italia, ma così andremo davvero poco lontani.

Advertisment