Menu Chiudi

C’è del marcio in Danimarca…

È evidente che c’è del marcio in Danimarca…così come e’ evidente che noi viviamo in Australia e siamo circondati da milioni di struzzi…tutti con la testa piantata nel terreno, ma non per paura di vedere…che sarebbe comprensibile vista l’innata tendenza cromosomica di questo animale nel farlo, ma per paura di dover ammettere che i latini non sbagliavano mai o quasi quando affermavano: ” talis pater talis filius “.

Advertisment

Ladri si diventa, non si nasce, al massimo si affina il “talento” per delinquere. E se tuo padre di mestiere fa il ladro di professione, non per necessità, che è ben altra cosa, allora il gioco e’ fatto: avrai dei figli ladri.

Questo escursus non ha nulla a vedere con il gioco del calcio. E’ un po’ come la faccia di Montella ieri sera quando gli hanno detto del rigore contro il Siena. La sua espressione, con gli occhi leggermente di lato e il cenno del capo che annuiva e’ stata più eloquente di un discorso di Cicerone.

Naturalmente i media, tranne il Corriere dello Sport, non hanno fatto minimo cenno all’accaduto, si sono guardati bene dal tirare una statuetta raffigurante il Duomo nello stagno. Che Vergogna!!!

La cosa più vergognosa, in verità, e’ stata l’esultanza Festeriana, di un ometto di mezza età, calvo e grassottello…ah! no…questa e’ un’altra storia…ma sempre di esso, lui medesimo in persona si parla…

Quest’essere al pari del suo padrone non ha rossore, non sa cosa significhi provare vergogna, non sa cosa sia la dignità e la morale.

Advertisment

Certo e’ che se una squadra meritava i preliminari di C. L. questa era la Viola.

E non sto a dire che li avrebbe superati, bla bla bla…ma certo è, ancora, che superandoli (lo avrebbe fatto sicuramente, mentivo sapendo di mentire), un certo introito lo avrebbe potuto avere grazie al buon campionato svolto e senza 15 rigori a favore.

VERGOGNA!!!

Mi aspetto delle reazioni piccate dei padroni della Viola verso l’amico Fester, ma non ne avranno il coraggio visti i favori ricevuti, e comunque non avrebbero mai potuto averne (reazioni piccate), perché senza palle.

E poi i cattivi siamo noi. Quelli a cui si deve precludere ad ogni costo un attaccante, ma che se lo tenessero…

Partita scientemente studiata a tavolino direi. Questa e’ l’impressione che ne ho ricavato guardandola: espulsione per doppia ammonizione al centrocampista loro? Dopo 60 secondi espulsione a un difensore senese: mmh la prima c’era, altro se c’era; la seconda se l’è sognata. Il rigore? Ahahahahahah perché non era uguale uguale spiaccicato alla precedente trattenuta in area opposta? E sarebbe stato il 2 a 0.

Già: c’è del marcio in Danimarca.

Advertisment