Menu Chiudi

C’è poco da stare Allegri: via da Exor subito

Ufficialmente siamo nei guai. Fuori Conte, dentro Allegri. E non è un film, ma la più trucida realtà.

Advertisment

Elenco, per semplicità:

Advertisment

  • incompatibilità con Andrea Pirlo, praticamente l’uomo che ha permesso, in campo, il miracolo bianconero postFarsopoli. Ci sarà da ridere durante la presentazione;
  • incapacità di gestire lo spogliatoio, visto quanto combinato al Milan;
  • incapacità di gestire i media, e purtroppo questo blog è pieno di racconti di pre e post partita di Max Allegri;
  • dubbi sulla tenuta tattica delle sue idee: non abbiamo Ibra, quindi è inapplicabile lo schema tutti-per-Ibra che gli ha permesso di vincere lo scudetto a Milano;
  • strafottenza, da parte della dirigenza, di ascoltare la piazza: la Juve siamo noi, ci dispiace ripeterlo;
  • enormi dubbi sugli elementi della rosa e sulla pianificazione del mercato.

Qualcuno, prima o poi, ci dovrà spiegare tutto questo.

Poi magari vince un altro titolo, ma sarebbe comunque ancora facile e non è solo un problema di vittoria.

Advertisment