Il mercato in entrata è da reputarsi più che soddisfacente. Al netto dei nomi e del campo, la squadra è stata rinforzata. Occhio però alle cessioni. I nomi in gioco sono importanti, le mosse sono importanti.

Advertisment

Sembra definitivamente chiusa la telenovela Vidal. Resta alla Juve. Quasi come un acquisto. Di quelle pesanti, di quelle che danno energia all’intera stagione. Stesso discorso per Paul Pogba.

Importante invece la strategia in difesa. A quattro o a tre, il problema riguarda i centrali, dove Ogbonna non garantisce fiducia e qualità, a meno di una crescita sorprendente nell’anno che sta cominciando. Un’offerta è già stata rifiutata dal ragazzo. Ma la Juve non sembra aver mollato.

Advertisment

Si parla anche di De Ceglie. Se Asamoah garantisce il giusto ricambio a Evra, sia a 4 sia a 3, senza dimenticare che Chiellini potrebbe ricoprire il ruolo di terzino sinistro, allora per De Ceglie si chiudono le porte del campo. Così si parla di Parma. Di prestito, più che di acquisoto a titolo definitivo.

Sempre con il Parma, voci delle ultime ore, si parla anche di Simone Pepe, e qui il discorso si fa piccante. L’esterno destro sembra recuperato. Pienamente recuperato. Così appare alquanto strano che si pensi a una sua cessione. Proprio dopo essersi privati di Isla, lasciando quindi quasi sguarnita la fascia destra, col solo Romulo nelle vesti di alternativa a Lichtsteiner.

Fra i giovani, Coman resta in squadra. Per giocare. Per giocarsi le proprie carte che fin qui sono positive. Ha sorpreso Allegri che ne ha parlato bene, ha sorpreso anche il gruppo, compresi i dirigenti che sperano in una crescita simile a quella di Pogba. Vedremo.

Advertisment