Menu Chiudi

Che campionato sarà nel 2013?

Finisce l’anno, quasi concluso pure il girone d’andata di questo strano campionato. Una sola è la coerenza: la Juve in testa. Saldamente in testa, mentre il resto del gruppone si divide i compiti di antiJuve, seconda forza del campionato, zona Champions e via così.

Advertisment

La classifica recita così:

  • Juventus 44
  • Lazio 36
  • Fiorentina 35
  • Inter 35
  • Napoli 34
  • Roma 32

La prima cosa che sottolineiamo è la risalita della Roma, che però si sposa con un continuo rallentare delle squadre che le stanno davanti. Per esempio i nerazzurri cadono spesso, su campi probabili o improbabili. Per esempio il Napoli ha subito con una doppia pesante sconfitta quel piccolo vezzo di Scommessopoli dove comunque la Società è stata salvata, anche se vi diranno l’esatto contrario. L’unica squadra che mi preoccupa è la Fiorentina che se solo avesse una grande prima punta potrebbe tranquillamente stare più in alto, così come la Lazio a cui la punta non manca, ma forse servirebbe uno sforzo di mercato per la difesa.

Che tipo di campionato sarà nel 2013?

La Juve sembra lanciata, ma occorre comunque prudenza. E’ la squadra più squadra di tutte, con un equilibrio di qualità quasi perfetto fra tutti i reparti, con la panchina anche migliore. E certamente Conte fa la differenza rispetto a tutti gli altri tecnici. Otto punti dalla seconda sono tanti, soprattutto se la seconda non sembra la reale pretendente al titolo. Il Milan non solo non fa paura, ma è davvero lontanissimo, così come i cugini. Al Napoli mancano invece 10 punti per raggiungere la Juve.

Advertisment

Sulla base di queste osservazioni si assisterà, secondo molti, a un vivace mercato invernale dove le avversarie dei bianconeri cercheranno di rinforzarsi. E la Juve?

La Juve cercherà di mettere qualche toppa agli infortuni. Secondo me è pesata l’assenza di Pepe, ma si spera che Isla si riprenda totalmente nel 2013. Mentre è fondamentale trovare un’alternativa ad Asamoah che sarà assente per un po’ di partite. Quest’alternativa potrebbe essere Peluso, difficilmente sarà Kolarov (il mio preferito). Un jolly e un difensore? Già perché Chiellini starà via per un po’ di tempo e allora Marrone non si muoverà, ma occorre forse un altro uomo esperto di difesa a 3, capace di giocare al centro o nel centro-sinistra. Ecco perché Conte vorrebbe Peluso che sarebbe in grado di svolgere il doppio ruolo.

Complicato, a quanto pare, arrivare a un top player. Si farà un tentativo per Llorente, si farà un tentativo per Drogba ma alle condizioni di Marotta (lauto ingaggio per 6 mesi, ma pesa la Coppa d’Africa).

A centrocampo la Juve invece è ampiamente coperta, sperando in nessun tipo di infortunio.

Conte vuole uomini a sufficienza per superare il primo vero momento delicato della stagione e cioè il mese di gennaio, pieno zeppo di impegni. L’idea è far arrivare la Juve prontissima al doppio impegno europeo e poi chiudere in crescendo sotto il profilo della condizione atletica, Champions o non Champions. Conte vuole tutto, i tifosi vogliono tutto e fortunatamente davanti non c’è nessuno: è Juve contro Juve, come molte volte è accaduto nella storia del calcio.

Advertisment