Tiago è partito. E’ ufficiale il suo passaggio all’Atletico Madrid e per la Juve inizia la ripresa.

Advertisment

Questo è un giocatore che mi piace e che mi piaceva. Probabilmente in Spagna troverà un ritmo migliore e magari riuscirà a riprendersi. E’ il mio augurio. Però alla Juve non serve. O meglio, non è servito.

Advertisment

Uno degli acquisti più sfortunati e con la Serie A può sempre capitare. Anche con la Juve può capitare, l’ambiente non è semplice e anche il periodo non è stato il migliore per Tiago.

Ora non resta che trovare spazio per Poulsen, chiaramente su qualche aereo, non certo in campo. Far rientrare qualcuno, magari qualche giovane, cedere qualche altro cadavere e provare a rimescolare le carte per costruire una rosa finalmente all’altezza. Per vincere? No, per cercare di vincere. Sono due cose differenti e la faccia di Bettega contro il Parma mi ha dato ulteriore conferma di questo mio convincimento. Nel frattempo, Bobby Gol è riuscito in appena pochi giorni a fare quello che in tre anni Blanc e Secco non erano riusciti a combinare.

Advertisment