Menu Chiudi

Come completare il mercato senza la partenza di Vidal?

Sembra non ancora terminata la telenovela Vidal. Mentre il guerriero twitta e mostra le foto di lui sorridente insieme ai compagni bianconeri, la stampa e lo stesso Marotta si interrogano come proseguire il mercato.

Advertisment

Già, proseguire il mercato.

Fin qui la Juve si è rinforzata, sicuramente per due evidenti motivi:

  1. è riuscita a trattenere tutti i suoi migliori pezzi: Vidal, appunto, poi Pogba, e mettiamoci pure i vari Pirlo, Tevez e Llorente;
  2. ha migliorato il comparto delle seconde linee, aggiungendo gente come Pereyra e Romulo, Morata ed Evra (che ci perdonerà se lo inseriamo fra le seconde linee).

La sessione non è però finita.

Advertisment

Mancano infatti un difensore centrale e un quinto elemento d’attacco. Giovinco dovrebbe rimanere: ad Allegri uno così comincia a far comodo per un utilizzo come esterno d’attacco o trequartista. Mentre in difesa c’è bisogno assoluto di una più che valida alternativa a Bonucci, Chiellini e Barzagli.

Basta contare le prime due giornate: out Chiellini (squalifica) e Barzagli (infortunio), resta il solo Bonucci. Sarà difesa a tre allora, perché l’assetto a quattro è improponibile. Inaffidabile, fin qui, Ogbonna. Ma chi sarà il rinforzo difensivo? Piace Nastasic, ma costa, mentre è saltato lo scambio Isla-Savic con la Fiorentina.

In attacco la situazione è più complessa. O un gregario di lusso (Eto’o è stato più volte rifiutato) o un colpo a sorpresa col solito schema del me-lo-prendo-gratis-e-te-lo-pago-forse-tra-un-anno.

E chiudiamo col solito tormentone: se dovesse restare questa Juve, con Vidal e Pogba e addirittura nuovi rinforzi… ma perché mai Antonio Conte ha mollato?

Advertisment