Menu Chiudi

Con Bale a sinistra sarebbe SuperJuve

Mi ero imposto di non parlare più di mercato fino a gennaio, ma stavolta devo fare un’eccezione.

Advertisment

Devo fare un’eccezione perché ogni volta che lo vedo in azione mi alzo in piedi e lo ammiro. Metto le mani conserte o in tasca e mi godo una delle più belle corse di tutti i tempi. Mi godo gli occhi di un ragazzo che trasmettono la voglia di correre, manco fosse Forrest Gump.

Parlo di Gareth Bale, a oggi il più forte esterno sinistro al mondo. Capacità di corsa sensazionale, dribbling, sinistraccio da brividi, senso tattico incredibile.

Metti un Bale sulla sinistra negli schemi di Conte…e oplà ecco il salto di qualità!

Perciò mi chiedo: non converrebbe fare uno sforzo economico e portarsi a casa il meglio e così la smettiamo di criticare chiunque vada a sinistra?

Advertisment

Ok, troppo cattivo. Però il concetto resta: puntare al meglio, puntare al top. In campo e fuori dal campo, sul mercato. Basta vedere cosa ha combinato Pirlo nel centrocampo bianconero: la sua sola presenza sembra aver positivamente trasmesso classe e qualità ai vari Marchisio e Vidal. Le ali necessitano di questi uomini.

Elia e Estigarribia sono due misteri: il secondo in realtà sta uscendo a poco a poco. Giaccherini pareva aver imboccato la strada giusta, ma la sfortuna lo ha bloccato. Krasic dovrà prima o poi decidere cosa fare nella vita: studiare o improvvisare?

Nel frattempo la Juve vola, vola con un paio di incognite, proprio i nomi appena scritti. E là fuori c’è il meglio, c’è il top, c’è un tizio che corre e attacca come non mi capitava di vedere da troppo tempo. C’è un tizio da Juve, insomma.

Passo e chiudo.

Advertisment