Attendiamo le carte, ma si passa da 5 anni a 2 anni. Che in virtù del Paese in cui viviamo vuol dire la distruzione, seppur parziale al momento, del castello di accuse che hanno costretto il Direttore alle dimissioni e a un calvario cui sono stati sottratti i vari Galliani e Moratti.

Advertisment

2 anni e 4 mesi. Furono più di 5 nello scorso grado di giudizio. Cosa sarà mai successo?

E’ successo che Trofino e Prioreschi hanno dato un’altra mazzata a tutto l’impianto accusatorio che in realtà traballava alla grande da solo.

Tanti personaggi escono di scena, di alcuni si scoprono altarini offuscati precedentemente.

Advertisment

Molti casi non lo sono più. A cominciare da Racalbuto su cui non c’è l’onestà intellettuale di ammettere la terribile stronzata raccontata agli italiani. E gli organi di (dis)informazione continuano a nascondere gli ultimi risvolti delle indagini. Altre intercettazioni che il povero Prioreschi è costretto a leggere in aula, quasi fosse uno dei tanti racconti da narrare ai bambini. Ma è giustizia questa?

Ci chiediamo inoltre quale assurdo sia il procedimento che permetta paradossi da paura, come quello sottolineato da Trofino: “Si continua a vaneggiare di campionati truccati quando voi stessi avete certificato che il campionato è inalterato“. Da una parte si assolve, poi ufficialmente si tende a perdurare in una noiosa commedia, o tragedia (dipende per che squadra tifate).

Da parte nostra, possiamo solo dirvi che manterremo altissima l’attenzione. Ci teniamo a chiudere con un ultimo tentativo di Prioreschi di richiamare tutti all’ordine. Un sogno vano:

C’è una esigenza di moralità in questo processo che supera ogni limite. Dovete sapere che cosa è successo in questo processo! Lei ci ha sempre invitato a non leggere, ma questa voi non la conoscete. Abbiamo fatto una memoria in cui la chiave di lettura era la prova logica sulla partecipazione alla associazione. Però quando si occulta una telefonata di questo genere che ha provocato la condanna di un innocente, io devo parlarvene!

Advertisment