Menu Chiudi

Conte chiede rinforzi: ecco quali

Le parole di Antonio Conte sono state travisate, quanto meno strumentalizzate. Che l’allenatore bianconero lascia casa Juve è quasi impossibile. E l’avevamo già detto un po’ di tempo fa a proposito delle bufale rilanciate pure da Tuttosport.

Advertisment

Antonio Conte vuole bene alla Juve, talmente bene che chiede alla Famiglia un po’ di sforzo per rafforzarla ancora di più. E’ imbattibile già ora, figuriamoci con qualche innesto di assoluta qualità. Ed è proprio questa la parola magica: qualità.

Antonio Conte resterà alla Juve, di sicuro un altro anno ancora, ancora più sicuramente per molti lunghi anni. La squadra è giovane, la base c’è, le risorse economiche finalmente ci sono. A Marotta il compito di recapitare a Torino gli inserimenti che il tecnico da Lecce sta chiedendo a gran voce.

E vediamo quali sono i nomi. Rinunciamo a un’analisi sulla difesa su cui torneremo in un secondo momento.

Centrocampo

Le caratteristiche del centrocampista da prendere devono essere simili a quelle di Vidal e Marchisio. In particolare Conte vorrebbe un nuovo Vidal. Il prossimo anno la Juve giocherà almeno 6 partite di Champions e intende farlo al massimo delle possibilità, con le velleità di chi è cosciente di aver costruito una macchina da guerra quale è l’odierna Juventus.

Oppure il centrocampista deve avere grosse qualità tecniche ed essere dotato di capacità di inserimento. Il centrocampista col gusto del gol, o col vizio del gol. Molti anni fa la pedina ideale sarebbe stato Lampard del Chelsea o Gerrard del Liverpool: centorcampisti totali, tuttocampisti come si dice in gergo volgare. Ma un altro Vidal non esiste e quindi Marotta dovrà cercare bene.

Advertisment

I nomi “italiani” dicono Nainggolan, già cercato a gennaio, e Asamoah. Il giocatore dell’Udinese ha piacevolmente impressionato per quantità e tecnica. Mentre il centrocampista belga ha già convinto Torino: buone proprietà di palleggio, ottima grinta, ottima personalità e grande duttilità. Potrebbe perfino sostituire Pirlo in alcune gare garantendo il giusto equilibrio all’intero reparto.

Il prezzo per entrambi si aggira fra i 10 milioni di euro fino a 15 per il belga. In Europa i prezzi tendono a essere più gonfi nel caso di nomi già conosciuti. Marotta dovrebbe azzeccare un altro affare Vidal: preso per poche noccioline, oggi il cileno vale più del doppio.

Attacco

Inutile dire che è il reparto che farà discutere di più nei mesi estivi. Chi sarà il famoso top player che Conte chiede alla Società? In cime alla lista il talento maledetto Suarez. Sul maledetto non ci torneremo più, ma abbiamo bisogno del suo talento. Dribblomane, buona capacità realizzativa. Quest’anno col Liverpool ha già messo in cascina 13 gol, ma con l’Uruguay e soprattutto in Olanda le cifre sono nettamente significative. Base d’asta: 25 milioni.

La Juve sa comunque che sarà costretta a firmare un assegno simile. Se non Suarez, Dzeko o Higuain non costano meno. Ma hanno caratteristiche differenti. Come abbiamo ripetuto, deciderà Conte che tipo di attaccante vuole. In lizza pure Cavani, ma sarà complicato ragionare con De Laurentiis. Altri nomi sono quelli di Benzema (che il Real non cede). Fra i miei preferiti c’è sempre Huntelaar (che Moggì bloccò nel 2006 per la sostituzione di Trezeguet).

Oltre al top player, visto che Del Piero non rinnoverà e Borriello non verrà riscattato, serve una quinta punta, probabilmente giovane e di prospettiva. Né Destro né Gabbiadini per quanto mi riguarda. Dritti su Ramirez del Bologna, un talento cristallino che in mano a Conte potrà definitivamente sbocciare.

E ora spazio a voi lettori: quali sono i nomi che più vi intrigano? Chi consigliate a Marotta?

Advertisment