Menu Chiudi

Conte rischia: rivoluzione contro il Bologna?

Arriva il Bologna stasera allo Juventus Stadium e Antonio Conte ha in mente un esame importante: chi ha giocato meno, chi doveva recuperare, chi vuole una maglia importante nella Juve stasera avrà la sua chance. Troppo importante capire chi davvero ha i gradi per rimanere alla Juve, chi può dare un contributo decisivo in questa lunga corsa verso la gloria.

Advertisment

Un po’ per il tour de force che obbligherà la Juve a nessuna pausa da qui a Natale, un po’ la necessità di rifiatare, un po’ la dovuta riflessione su “chi è da Juve?” giustifica una sorta di rivoluzione dell’11 in campo. Vediamoli gli uomini in esame.

Primo fra tutti Nick Bendtner. Il danese arrivato dopo una pantomima di mercato sta cercando di ritagliarsi un minimo di spazio. Conte lo ha seguito, lo ha torchiato e ora lo butta nella mischia. Al netto della caviglia in fuorigioco contro il Catania, l’attaccante sembra poter dire la sua in questa squadra perché possiede caratteristiche fisiche molto diverse rispetto a tutti gli altri attaccanti. E’ per questo motivo che è stato preso, seppure alla fine, e ancora comunque bisognerà vederlo in campo. La tecnica non è da top player, ma è molto utile per far salire la squadra e primeggiare nel gioco aereo, così come è buono il grado di agonismo che spesso è mancato a Matri in questo avvio di stagione. Stasera farà coppia con Quagliarella e dai due ci aspettiamo gol, niente di più di gol.

Advertisment

Vidal squalificato e Marchisio non convocato. Il motore della Juve resta a Torino a riposo e toccherà ad Andrea Pirlo dirigere la manovra senza i due stantuffi al fianco. Stantuffi? O gente di una qualità mostruosa che a detta di tutti completa il miglior centrocampo d’Italia (e non solo)? Spazio allora al sempre più convincente Pogba e uno fra Padoin (favorito) e Giaccherini. Io punterei sul piccoletto ex Cesena, ma Conte ha in mente di rilanciare il suo ex allievo a Bergamo. Ai lati si cambia ancora? Forse no. A sinistra Asamoah dovrebbe conservare la maglia da titolare vista la condizione non perfetta di De Ceglie (a livello mentale), mentre a destra tocca a Isla che dovrà recuperare in fretta il 100% del proprio enorme potenziale. Ancora ai box Pepe: quando rientra il nostro folletto?

In difesa spazio a uno fra Lucio e Caceres, col secondo favorito. Viene da chiedersi allora perché aver pagato lo stipendio all’ex nerazzurro quando Masi in Serie B sta registrando alti numeri nei voti. Barzagli e Bonucci in campo, riposerà soltanto Chiellini.

La Juve deve vincere, ma questo lo si sa dal momento in cui Conte ha varcato Vinovo in veste di allenatore. Ci aspettiamo convinca pure, dopo un paio di partite in cui la squadra ha certamente dominato, ma ha pure subito la corsa e l’aggressività dell’avversario. Tutto normale in un gioco che prevede due squadre in campo, forse non era normale lo scorso anno quando i Campioni d’Italia (per antonomasia) avevano azzannato ogni singolo minuto di ogni singola partita. C’è da ammazzare pure questo di campionato, e insieme c’è da mettere a tacere chi sta rodendosi il fegato non fa altro che aumentare la nostra goduria.

Advertisment