Menu Chiudi

Cosa serve in attacco a Conte? Teoria del top player

I nomi hanno un forte impatto emotivo. Dici Ibra e pensi a uno che può fare tutto, compreso il nulla in certe occasioni, ma che decisamente indirizza le sorti della squadra in cui gioca. Dici Messi e pensi a qualcosa di extraterrestre che ha deciso di giocare a calcio per il piacere di chi lo guarda. Dici Higuain o Jovetic e Tevez e pensi al top player bianconero che forse non arriverà mai.

Advertisment

Ma, al di là dei gossip, analizziamo per bene il motivo per cui sono questi (almeno sembra) i nomi attorno ai quali ruota il destino del mercato della Juve.

Conte non abbandonerà il suo 3–5–2. Di sicuro non lo farà in campionato, mentre qualcosa muterà in Europa dove si pensa a un 4–3–3 o il vecchio 4–4–2 rimodulato sugli uomini del tecnico leccese.

Fin qui ciò che è mancato nella rosa di Conte è il grande attaccante, il vecchio bomber. Un Trezeguet, un Inzaghi, uno di quelli capaci a buttarla dentro indipendentemente dalla qualità della partita, indipendentemente da come è andata la partita. Killer dell’area di rigore che con i loro gol sanno risolvere interi periodi bui dell’intera squadra. Uno da 20 gol a campionato.

Higuain, Jovetic, Tevez: sono bomber?

Advertisment

Il primo e il terzo sì, anche se è il primo a rappresentare meglio il ruolo di prima punta. Gli altri due sono più fantasisti, geni dell’ultimo passaggio e della giocata solitaria. Garantirebbero un buon bottino di reti, soprattutto enormi varianti tattiche.

Cosa serve a Conte? Cosa servirebbe di più a Conte. Non è un caso se si parla di doppio colpo in avanti, posto che un Llorente è già arrivato e un Matri è in rosa. Non è un caso se cioè la stampa, con dolo o con convinzione, stia spingendo per una doppia onerosa operazione.

A Conte piacerebbe avere gente veloce, abile nel dribbling e col vizietto del gol. Higuain ha dimostrato di buttarla dentro con regolarità, mentre Tevez e Jovetic hanno dimostrato minore regolarità, ma più utilità così come Conte vede l’attaccante a lui necessario.

Indipendentemente dalle cifre, posto che Giovinco rimarrà e Vucinic gode della profonda stima di Conte, io punto le preferenze proprio su Higuain, poi su Jovetic e infine su Tevez (per ragioni principalmente di carattere). Cifre e problematiche di trattativa dovrà risolverle Marotta.

Voi che pensate?

Advertisment