Buone nuove in casa Juve. L’emergenza pare essere passata. In ogni caso l’infermeria può cominciare a svuotarsi. Ogbonna da valutare, probabile rientro di Barzagli lunedì sera, attaccanti tutti disponibili.

Advertisment

Può sorridere Antonio Conte che però deve gestire l’emergenza “panchina”. Domani sera spazio a Isla, turno di riposo probabilmente per Llorente (Osvaldo al suo posto) e Pirlo (con Marchisio in cabina di regia) e quindi Lichtsteiner. Nessuna chance di riposo per Asamoah, regolarmente e inesorabilmente in campo.

Advertisment

Da 7 anni una squadra manca dalle semifinali europee. La Juve può riportare un minimo d’orgoglio, anche se metà Italia tiferà contro. Anche se metà Italia è impegnata nelle solite vergognose, ormai stanche trite e ritrite campagne contro la Juve. Il pugno di Destro risveglia i perversi sogni antijuventini che si scaricano contro Chiellini. Questo perché Montero non gioca più. Per poco non ci finisce di mezzo Buffon, fra bestemmie e trombatine varie. Ci hanno pure provato con Pirlo e la nuova fiamma, ma a quanto pare qualcuno ha ricordato che, allo stato attuale, è il miglior giocatore italiano per distacco, e quindi vietato campagne contro.

Restano le tappe, da superare una per una, una alla volta. Con la speranza che gli impegni siano davvero tanti, da qui a fine maggio quando l’attenzione verrà spostata sui Mondiali, sul mercato e vediamo anche quale altro scandalo uscirà dal cilindro del Corriere dello Sport o della Gazzetta. Gli sceneggiatori sono già all’opera, qualcosa tireranno fuori, altrimenti per Prandelli saranno guai: saranno infatti costretti a commentare l’Italia in campo.

Advertisment