Menu Chiudi

Disinformazione Tuttosport? Piazon al Chelsea, ecco la verità

Sembrava fatta e in vari blog e siti cosidetti istituzionali la notizia era stata data per certa. Affare concluso? Sì, ma non con la Juve.

Advertisment

Il viaggio del ragazzo, accompagnato dal padre, a Torino aveva stupito tutti, confermando quanto appena detto. La Juve si era mossa per prima e per prima aveva trovato l’accordo col San Paolo sulla base di 6 milioni di euro circa. Mezzo milione in più o in meno non faceva e, di fatto, non ha fatto la differenza.

Il problema, e su questo problema l’affare è saltato, era trovare l’accordo col padre, prima ancora che col ragazzo. Ed è ecco ciò che non viene raccontato, soprattutto da Tuttosport che continua i personali attacchi alla Dirigenza Bianconera:

Advertisment

Il nodo della figuraccia, vera o presunta, è tutta lì: il padre ha chiesto un contratto da fuoriclasse, quando sarebbe opportuno cominciare dal gradino più basso. Perché un conto è essere considerato un fenomeno, un altro conto è dimostrarlo alla Juve. Soprattutto dopo le recenti scottature di mercato che la vecchia e Nuova dirigenza hanno infilato una dietro l’altra.

Proprio nel biennio che vede la riduzione dei costi interni (ciò significa abbassamento degli stipendi, rinegoziazione dei contratti esistenti, rinnovi parsimoniosi e citiamo su tutti quello di Alessandro Del Piero) la Juve, cioè Marotta, non poteva permettersi di firmare un oneroso contratto a un ragazzo di 17 anni.

Detto fatto, chi poteva mai accontentare i desideri di Piazon? Abramovich. E così è stato.

Basta farsi un giro per i siti internazionali per leggere un po’ di notizie vere. Oggi, invece, a conferma del comunicato di Andrea Agnelli contro la testata Tuttosport, ogni occasione è buona per far la voce grossa contro la Juve. E qualche cretino pare trovarci gusto a leggere certe fesserie.

Advertisment