Menu Chiudi

E da oggi comincia la narrativa giornalistica

Sia chiaro: senza questa il calcio sarebbe morto. E il tifoso in vacanza non avrebbe di che chiacchierare. Senza il fantamercato il calcio è nulla.

Advertisment

Improvvisarsi allenatori della propria squadra del cuore è un esercizio molto semplice e appassionante. Di più. Qualcuno si traveste da direttore tecnico, qualcun altro si autoproclamerà talent scout, altri ancora scriveranno di aver scoperto il nuovo Maradona. E’ il bello del calcio. E’ il bello del tifo vero, quello passionale, quello che ti fa amare questo sport. Poi se riesci a parlare da Patron, come se i soldi li scucissi tu veramente… beh questo è il massimo.

Da oggi in poi, a Torneo Aziendale ultimato, non si farà che parlare di team rivoluzionati, di epurazioni, di liste della spesa. Giornalmente ogni squadra acquisterà dai 10 ai 20 fenomeni. Il Napoli riuscirà a portare Messi in squadra, mentre il Palermo acquisterà Buffon e chissà che altro. Il Milan avrà in mano il solito ultratrentenne a costo zero (il primo è stato preso, Marione Yepes!!!). I Disonesti firmeranno assegni a non finire per garantirsi metà rosa della Lazio, tanto i bilanci sono facilmente truccabili.

Advertisment

Chi segue poi le avventure di Tuttosport si accorgerà che la rosa della Juve raggiungerà presto le 100 unità. Un titolo e due giocatori comprati.

Solo che quest’anno i tifosi bianconeri sono, prima che ansiosi, incazzati neri. Il bianco è sparito. Oggi è il giorno di Marotta, poi  chissà. Di certo entro sabato serve un nome: un allenatore. Quindi serve capire che idee ci sono, che idee mettere in campo. Quindi, da lunedì prossimo si può pensare al mercato seriamente. In uscita e in entrata. Entrambe le direzioni sono fondamentali. E noi ancora qui aspettiamo il calcio nel sedere a Blanc e Elkan.

Una chiusura dedicata al più forte portiere al mondo negli ultimi trentanni: Gianluigi Buffon. Un uomo immenso, un giocatore formidabile. Grazie Gigi per tutto quello che hai fatto. Sei l’unico cui perdoneremo tutto. D’altronde, ragionando da uomini, è difficile non comprendere le tue ragioni!

Advertisment