Menu Chiudi

Emerson: a proposito di stile Juve

Davvero un peccato il fatto che Boniek non capisce come sono stati i tifosi a togliere via la stella immeritata col suo nome.

Advertisment

E a pochi minuti di distanza un ex bianconero ha parlato in questi termini:

Advertisment

A Roma ho giocato tanto tempo ed è grazie alla società giallorossa che sono diventato un titolare del Brasile. Roma è una città spettacolare, passionale. Ma la Juve è la squadra alla quale sono più legato, è la mia seconda casa. Il mio cuore è più bianconero. [...]

Ci sono rimasto molto male anche perché ci hanno tolto due scudetti e con quella squadra potevamo vincerne altri tre. Non ci hanno regalato nulla, eravamo fortissimi. Mi sento campione d’Italia con la Juventus quanto lo sono stato con la Roma.

Si tratta di Emerson, di uno dei centrocampisti difensivi più forti, uno tosto. Con lui accanto perfino uno come Blasi si è contraddistinto nella corsa scudetto del 2005. Vinta e stravinta dalla Juve, nonostante le telefonate di Carraro e di Galliani, di Meani e di Facchetti.

Advertisment