Menu Chiudi

Esclusiva IOJ: Matri è della Juve!

Il solo fatto che il procuratore di Amauri si sia esposto in modo così netto, vorrà dire qualcosa, o no?

Advertisment

Anche qualche fischio e qualche gestaccio di Cellino prima di Cagliari-Bari è sintomatico di qualcosa che, a questo punto, non è proprio una invenzione dei giornali.

Di certo è che a Torino si sono definitivamente stancati di vedere Amauri indossare in modo indegno la maglia che fu di Pavel Nedved. Di certo c’è il numero 0: i gol segnati da Amauri in questa stagione, esclusi quelli siglati nell’allenamento di agosto e nei preliminari di Europe League.

Advertisment

La Juve sa benissimo che con uno Iaquinta che non si sa bene cosa abbia e con un Amauri così devastante per la tranquillità dei 10 compagni in campo… si va poco lontano. E c’è a rischio una qualificazione in Champions che deve essere assolutamente raggiunta.

Serve una punta, serve un ricambio, serve uno scossone forte là davanti. Serve appunto uno come Matri, visto che è l’unico prendibile con la solita formula dei poveri: prestito oneroso con diritto/obbligo di riscatto a giugno!

Sì poveri: poveri di qualità, dopo l’infortunio di Quagliarella, e poveri di denari. A questo punto è chiaro come il fair-play finanziario sia solo l’ennesimo trucco di Elkan/Blanc per prendere per i fondelli noi poveri tifosi. E mi pare che Andrea Agnelli si sia esposto abbastanza nella conferenza stampa di ieri!

Aggiornamento: ambienti vicini all’entourage bianconero vorrebbero un Amauri propenso ad accettare la corte del Fulham, andando via quindi dall’Italia almeno per 6 mesi. A questo punto la Juve darà l’assalto a Matri proponendo 2 milioni di euro subito e 10 per il riscatto del cartellino a giugno!

Advertisment