Menu Chiudi

Fango e bestemmie sul calciomercato bianconero

Purtroppo capita di leggere pure queste cosette qui, cioè stronzate di un livello incredibile. Talmente assurde e presentato col tono serio che non riesci né a ridere, per il loro essere ridicole, né a piangere perché capisci bene che si tratta pur sempre di un gioco, di un divertimento.

Advertisment

Premessa: la Juve di Marotta e Andrea Agnelli ha dovuto mettere pesantemente mano ai bilanci per tentare di raddrizzare una situazione illogica, forse anche disastrosa. Gente che farebbe fatica a trovare spazio in Serie B pagata fiori di milioni di euro, intesi come stipendi annuali. Non faccio nomi, anche perché il tifoso medio questi nomi li conosce benissimo. La lite, presunta, con Buffon nasce pure dal problema di dover spalmare un ricco e lauto ingaggio con allungamento del contratto, e parliamo di poco più di 5 milioni di euro netti all’anno.

Posto che la premessa è quanto di più vero su questa terra, e basterebbe consultare i documenti ufficiali di casa Juve, ecco cosa ho letto stamattina:

Advertisment

Intanto dall’Inghilterra rimbalza una curiosa indiscrezione sul conto di Carlos Tevez. Secondo il Daily Mail, l’attaccante argentino del Manchester City avrebbe rifiutato un’incredibile offerta della Juventus che, sfruttando la trasferta inglese per l’addio al calcio di Neville, si era fatta avanti dicendosi pronta a garantirgli un ricco contratto da 20 milioni di sterline all’anno (23 milioni di euro lordi, circa 12 milioni netti a stagione). Incassato il ‘no’ di Tevez, i bianconeri si sono poi buttati su Aguero.

E gente che va dietro a questi fantomatici artisti della penna e poi se la prende con Marotta.

Niente da fare: stiamo diventando come l’Inter di Moratti, e questo mi preoccupa tanto. Molto, moltissimo!

Advertisment