Fiorentina-Juventus: Conte cambia ancora

Fiorentina-Juventus: Conte cambia ancora

La Juve si appresta a giocare a Firenze. I viola sono in ottima forma, nonostante il pareggio in extremis contro la Samp. Jovetic sugli scudi, il ritrovato Luca Toni, un ottimo centrocampo, un buon mercato. La Juve dovrà semplicemente confermare lo strepitoso avvio di stagione e stavolta può contare su una panchina più lunga e certo migliore rispetto allo scorso anno.

Advertisment

Rientra Vidal dal primo minuto ed è un rientro importante. Il cileno è sempre più un leader assoluto in campo e fuori dal campo e il suo apporto è sempre decisivo. Già 3 gol in questo avvio di stagione, con un rigore sul groppone fortunatamente ininfluente.

Oltre al cileno sarà Lichtsteiner a ritrovare la maglia da titolare. La fascia destra non desta problemi, anche perché Isla deve solo ritrovare la forma.

Advertisment

Il dubbio riguarda l’attacco. Quagliarella è in un momento di forma strepitoso e verrà affiancato con tutta probabilità da Giovinco. Scelta corretta per almeno due motivi: Vucinic dovrà pur riposare e a Sebastian deve essere dato il tempo necessario per prendersi la Juve. Le doti tecniche non gli mancano e fino ad adesso non ha certo deluso. Due gol, come Quagliarella e Vucinic, e tanta possibilità di migliorare.

Piuttosto preoccupa Matri la cui astinenza in campionato è terrificante. La Juve non può permettersi di aspettare nessuno perciò l’ex Cagliari dovrà sfruttare al massimo la prossima occasione che gli verrà concessa. Ma quando? Bendtner sembra aver dimostrato di avere tanta voglia e di poter fare il ruolo che Conte non riesce a coprire con Matri. Vediamo già stasera se le gerarchie sono cambiate nuovamente in attacco.

In difesa Lucio tornerà a sedersi in panchina per far posto a Barzagli. Su Chiellini vige la regola del “in campo per trovare la forma migliore”. Pirlo, infine, guiderà la regia.

Advertisment