Menu Chiudi

Fiorentina-Juventus tatticamente parlando

La Juventus più brutta di tutta la gestione Conte: sembra un giudizio dato all’unanimità, sia dalla stampa che dai tifosi sui social. E non potrebbe essere altrimenti, perchè ciò che più mi ha colpito non è stato tanto il fatto di aver fatto tre tiri in porta, quanto il fatto di non aver creato niente, di non essere riusciti a ripartire come sappiamo fare. Non si è trattato solo di una questione fisica. Ma andiamo con ordine.

Advertisment

1) La Juve che non gira è la Juve di un Pirlo che non gira: come già messo in evidenza in un altro articolo di un altro autore, sono due tre gare che mostrano un Pirlo un pò sulle gambe, in particolare soffre quando viene marcato a uomo. Prima Bertolacci a Genova, poi Oscar a Londra. Con la Fiorentina a tratti Ljiaic. Ma con la viola abbiamo sofferto in generale e diciamoci la verità: vero che Pirlo sta giocando non bene, ma non può inventarsi lanci quando siamo fermi. Il passaggio inizia da chi lo riceve: se le punte o i laterali non si muovono, Pirlo non può fare il suo gioco. Giovinco e Quagliarella non hanno mai cercato la profondità: ecco i risultati.

2) Giaccherini in mezzo per far rifiatare Marchisio: mossa sbagliata, perchè Giaccherini non può garantire quella presenza e quella forza fisica di cui ha bisogno il centrocampo juventino. In più, ieri ha corso a vuoto: il centrocampo viola ha fatto girare bene la palla, lui non l’ha vista proprio. Apro una parentesi: sono sempre più convinto che Vidal e Marchisio siano complementari, perchè separati valgono 10, quando giocano insieme valgono 100.

Advertisment

3) Asamoah a sinistra, ottimo perchè tiene a bada Cuadrado: ma forse avevamo bisogno proprio del ghanese in mezzo al campo, perchè il nostro centrocampo non ha dato copertura centrale. Jovetic usciva e scambiava con degli uno-due che puntualmente bucavano la difesa. Con un altro esterno a sinistra, tipo De Ceglie al quale potevano essere assegnati solo compiti difensivi, e col ghanese al centro forse avremmo potuto tamponare meglio il giropalla dei centrocampisti viola.

4) Spesso ci siamo trovati con i reparti un pò distanti, frutto di una condizione fisica non al meglio e dello scarso impegno delle punte a pressare o comunque a dare una mano: sulla seconda palla arrivavano sempre loro per primi, perchè erano nella condizione totalmente opposta, infatti Montella ha messo in campo una squadra corta, convinta e con reparti praticamente vicini.

5) Le nostre punte non hanno mai preso palla: spalle alla porta sono stati evanescenti, Giovinco avrebbe dovuto estraniarsi da quella bolgia, e venire più a centrocampo per prendersi la palla. Non solo, permettevano anche ai difensori viola di avanzare, senza pressare minimamente. E questo non è poco.

Juve da rivedere soprattutto nell’atteggiamento. Forse ci siamo fatti condizionare molto dall’ambiente esterno, dal polverone che hanno alzato i media, i Della Valle, ecc. Conte sarà molto arrabbiato: mi aspetto una risposta decisa contro la Roma, ma soprattutto scelte drastiche del mister. La vedo dura per Giovinco.

Advertisment