Menu Chiudi

Galliani è una furia: contestato al Franchi

Brutto episodio. Indipendentemente dal tifo e dai colori, la civiltà è una e prescrive alcuni comportamenti degni di un essere intelligente. In Italia purtroppo ci siamo poco abituati e perciò sottolineiamo che gli attacchi a Galliani sono stati sconsiderati e incivili.

Advertisment

Questo è il punto, ma c’è pure un altro punto. Perché simili attacchi?

Advertisment

Intanto evidenziamo come alla Juve accade regolarmente: non solo pietre, ma parole e parolacce con matematica regolarità, anche se nessuno lo sottolinea abbastanza. Per cui siamo vicini a Galliani.

Però, ecco quel però. Il Milan di questo periodo è sfacciatamente lanciato da una politica molto chiara: le elezioni, il ritorno in campo, la necessità di mantenere una certa linea economica, i contatti importanti in Lega. Da mesi il Milan usufruisce con regolarità di un trattamento particolare. La stampa protegge, la TV censura, e allora qualche tifoso salta l’ostacolo e va dritto all’obiettivo che in questo caso non può che essere Galliani.

E alla fine pure il paradosso: è il Milan che si lamenta. Due rigori netti e addirittura concessi alla Fiorentina? Vergogna Tagliavento! Dell’altra moviola difficilmente si parlerà.

Advertisment