Menu Chiudi

Giuseppe Rossi e Aguero: ecco tutte le cifre per il colpo della Juve!

Aguero sembra sfumato, in realtà credo sia il solito passaggio muto fra l’offerta (poco gradita) e la richiesta (poco accettabile) di chi vuol comprare (la Juve) e di chi ha necessità di vendere (l’Atletico Madrid).

Advertisment

Giuseppe Rossi è certamente più fattibile per costi di gestione (ingaggio) e costi di acquisto (cartellino meno elevato di Aguero e possibilità di inserire contropartite in grado di abbassare l’esborso di denaro contante).

Aguero contro Pepito, Pepito contro Aguero: chi preferite?

[poll id="11"]

Non ho nascosto il fatto che se sfumasse davvero Aguero resterei piuttosto infastidito e certamente sconfortato. Mi piace da pazzi l’argentino e credo sia il degno erede-sostituto di Alex Del Piero. Numeri e colpi da fuoriclasse, indiscutibili, ma prezzo esoso, troppo elevato per un mercato reso pazzo da scriteriati dirigenti quali Moratti e Florentino Perez, oltre ai capricci di Mancini e degli sceicchi convinti di diventare grandi spendendo tanto! Roba da fantascienza, insomma, la gestione geniale di Moggi e Giraudo di una Juve senza alcun aiuto economico da parte della Famiglia. Forse anche questo è stato un pretesto per avviare Calciopoli. Ma questa è una storia che abbiamo già raccontato.

Advertisment

Arriviamo, dunque, al solito maledetto discorso economico. Facile dire che Marotta è una capra e non capisce nulla, più onesto e reale e leale confrontarsi sui numeri. Allora lanciamo un piccolo esperimento. Prendiamo a riferimento le cifre ottimali per chiudere i due affari e valutiamo soltanto l’esborso del primo anno, cioè 2011/2012.

Le casse della Juve non sono floride e l’aumento di bilancio è piuttosto ambiguo, con quel prestito da restituire a fine dicembre del 2011!!!

Aguero si può prendere a non meno di 38 milioni di euro, considerando pure una contropartita tecnica, per esempio Tiago. Ad Aguero la Juve sembra disposta corrispondere un ingaggio che, fra netto e premi, arriva a sfiorare i 7,5 milioni di euro. Al lordo significa che il primo anno stipendiato dell’argentino verrebbe a costare ben 15 milioni di euro. L’operazione complessiva è dunque pari a 38 + 15 = 53 milioni di euro!

Giuseppe Rossi è più trattabile, non fosse altro per la sua ferma volontà di tornare in Italia e la sua preferenza per una squadra che gli garantirebbe visibilità e posto fisso e un progetto a lunga gittata, con la benedizione ultima di Cesare Prandelli. Pepito si può prendere a quota 25 milioni di euro (magari inserendo Sissoko, valutato 7, e staccando un assegno di 18 milioni di euro). A Pepito la Juve corrisponderebbe, secondo fonti torinesi, un ingaggio pari a 4 milioni di euro netti all’anno, cioè 8 milioni di euro lordi solo il primo anno. Quindi, per Pepito vale: 25 + 8 = 33 milioni di euro per il primo anno!!!

La differenza è quasi abissale, viste le liquidità bianconere. Ballano, ipotizzando veri questi dati, quasi 20 milioni di euro che potrebbero servire per rinforzare la squadra, per esempio, guarda caso, andando a prendere un esterno d’attacco che piace a Conte (quel Vucinic valutato poco meno di 20 milioni di euro).

A mio modesto avviso, dunque, la Juve sta ragionando su questi termini: butto tutto su Aguero e prendo una seconda linea per l’esterno sinistro? O prendo Pepito Rossi e Vucinic?

Advertisment