Menu Chiudi

I primi squilli di Marotta: Asamoah e Isla

Vi confessiamo, cari lettori, che questa mattina il tono e il contenuto di questo editoriale dovevano essere diversi. La flash news che abbiamo pubblicato subito dopo cena ci ha costretti, e ne siamo felici, a rivedere i piani.

Advertisment

Marotta piazza subito due acquisti. E che acquisti. Non saranno i famosi top player, ma Asamoah e Isla rappresentano per Conte due ottime pedine. Duttili e forti fisicamente.

Con Marchisio, Vidal, Pirlo, Marrone, Pogba (prossima l’ufficialità dell’operazione) e appunto Asamoah il reparto centrale del centrocampo è completo. Fisicamente appare fra i più forti in Italia grazie allo strapotere fisico del ghanese e del cileno, senza sottovalutare il francese che arriva da Manchester (sosterrà l’intero ritiro estivo e solo alla fine verrà valutata la sua permanenza in prima squadra).

Advertisment

L’ingresso di Asamoah è comunque importante anche a livello tecnico. Con Guidolin il ragazzo ha dimostrato di poter sostenere un’ottima manovra perché in possesso di una buona tecnica di base e un buon dribbling. A occhio ci pare il perfetto sostituto di Vidal nel ruolo di interno di centrocampo, e così sarà stando alle voci che provengono dall’entourage di Antonio Conte.

Mauricio Isla va invece a rafforzare il binario di destra (completato da Lichtsteiner). Praticamente perfetto per il 3-5-2, abbastanza a suo agio in una difesa a 4, anche se la predilezione è per la fase di spinta. A Udine è stato anche utilizzato da interno di centrocampo, ma lì la Juve è ampiamente coperta. Resta l’ulteriore ipotesi di un utilizzo molto alto, praticamente un vice Pepe. Forse è per questa duttilità che Marotta ha chiuso in fretta l’operazione, onde evitare pericolose aste.

A Marotta facciamo dunque i nostri complimenti. Proprio oggi volevamo ricordare quanto fosse importante chiudere qualche colpo prima dell’inizio degli Europei. E così è stato. Due delle richieste di Antonio Conte sono andate in porto. Ora resta da capire quali strategie la Juve ha per la difesa (Bocchetti?) e chi sarà il top player di cui la rosa necessita. Che il top player arriverà è parzialmente confermato dalla formula con cui sono stati presi Isla e Asamoah: comproprietà (15 milioni di euro) con diritto di riscatto a favore della Juve. Così da avere in cassa ancora liquidità da spendere.

Advertisment