Menu Chiudi

Il caso Destro: “Con Zeman per giocare e vincere”

La giovane età ti fa dire cose che poi con la maturità non diresti mai, se non per farti due risate al bar. E purtroppo i procuratori tendono a guardare solo gli interessi economici del proprio portafogli, non certo l’interesse del ragazzo di cui curano la procura. Così come i Presidenti che continuano a ragionare di politica e mai di pallone. In questo mondo confusionario si inserisce il caso Destro.

Advertisment

Vincere e giocare non possono andare nella stessa frase con Zeman: ecco l’errore nella dichiarazione che il ragazzo rilasciò al momento di firmare il contratto con Baldini.

In estate Antonio Conte aveva intercettato il ragazzo attirando la sua attenzione e stima. Probabilmente gli avrà spiegato come intendeva utilizzarlo, quali erano i piani tattici nella nuova Juve (quella attuale, n.d.a.) e come poteva cambiare il futuro del ragazzo. Mattia Destro era rimasto affascinato, ma poi Preziosi e il suo procuratore hanno fatto il resto, e hanno fatto male spingendolo alla Roma di Zeman.

Advertisment

Abbiamo letto, io in particolare, numerosi articoli su un Destro già capocannoniere, su un Destro che poteva finalmente esplodere, su un Destro che avrebbe giocato in un certa maniera… invece siamo qui a raccontare tutta un’altra storia. Sono 8 le presenze di Destro e non scriviamo il minutaggio per non far arrabbiare gli estimatori dell’ex attaccante senese. Di certo c’è che un talento sta per essere bruciato nella Capitale dove Zeman ne sta combinando di tutti i colori. Per fortuna che Petrucci è riuscito a far approvare il 3-0 a tavolino in quel di Cagliari, altrimenti la Roma sarebbe ancora più indietro.

Un solo gol all’attivo per un ragazzo molto promettente e che aveva solo bisogno di un allenatore capace: capace di utilizzarlo a dovere, capace di gestirlo, capace di farlo crescere. Tanti gradoni, pochi chilometri in campo: ecco il resoconto dell’avventura di Destro con Zeman.

Tanti auguri Mattia, sai comunque che a Torino c’è qualcuno che ti stima. Di certo al posto di Matri questo ragazzo ce lo vedo bene.

Advertisment