Il cda della Juve ha varato un aumento di capitale da 120 milioni di euro da proporre all’assemblea straordinaria degli azionisti che sarà convocata a ottobre. Exor, che controlla il 60% del capitale della Juve, si è impegnata a sottoscrivere la quota di sua competenza per 72 milioni di euro ed eventualmente l’ulteriore quota della finanziaria libica Lafico (che detiene il 7,5% del capitale della Juve) fino a un massimo di 9 milioni di euro. La stessa Exor ha concesso alla Juventus una linea di credito di 70 milioni di euro, con scadenza dicembre 2011, data per la quale è prevista la conclusione dell’operazione di aumento del capitale. Il cda, inoltre – rende noto un comunicato della Juventus – ha approvato il Piano di sviluppo 2011/12-2015/16. Questo il comunicato ufficiale.

Advertisment

Advertisment

Il Consiglio di Amministrazione ha approvato il Piano di sviluppo per il periodo 2011/12-2015/16.
A sostegno del Piano sarà proposto agli Azionisti un aumento di capitale di € 120 milioni.
EXOR S.p.A. si è impegnata a sottoscrivere la quota di sua competenza dell’aumento di capitale (€ 72 milioni, pari al 60%) e anche, eventualmente, una quota eccedente i diritti di opzione di propria spettanza, per un ammontare pari a massimi € 9 milioni corrispondente alla quota detenuta dalla LAFICO (7,5% del capitale sociale).
EXOR S.p.A. ha concesso a Juventus una linea di credito di € 70 milioni
con scadenza 30 dicembre 2011.

[Fonte Juventus.com]

Advertisment