Menu Chiudi

Il commento dei giornalisti che esultano al gol del Chelsea

Come ormai tutti sappiamo, ieri sera il gol del Chelsea al 94’ ha regalato una gioia immensa a due giornalisti granata come Bramardo del giornaletto rosa e Oddenino de La Stampa che hanno esultato alla grande per una soddisfazione che difficilmente la propria squadra del cuore potrà mai regalargli. E questo ovviamente ha fatto arrabbiare Conte che proprio in quel momento stava transitando nel corridoio che attraversa la sala stampa dello Juventus Stadium.

Advertisment

Non ci stupisce affatto (anzi) che uno dei due, cioè Bramardo, sia un giornalaio rosa, ma ci sarebbe piaciuto vedere cosa sarebbe successo se in vita ci fosse stato ancora l’Avvocato e avesse saputo cosa ha combinato un dipendente del giornale di famiglia nei confronti della Juve, perché per quanto Oddenino possa essere di fede granata ci si aspetterebbe un minimo di professionalità. Ma del resto si sa che quando non c’è il gatto i topi ballano, tanto che già nell’estate 2006 non si ricordano affatto campagne pro Juve da parte de La Stampa, quello che un tempo era davvero l’orgoglio di famiglia.

Ma vediamo come hanno commentato stamattina l’accaduto i due protagonisti.

Comica la ricostruzione di Bramardo, che parla di “un boato dei presenti al gol di Moses” senza specificare che il “boato” era opera sua e del suo compare granata, per poi mostrare un ridicolo e falso dispiacere con un “peccato per il gol di Victor Moses a tempo scaduto, Chelsea guastafeste” da far accapponare la pelle.
Ecco l’estratto dell’articolo citato:

Advertisment

“Sarebbe stata la serata perfetta, prima vittoria dopo tre pareggi in Europa, roboante, senza storia. Peccato per il gol di Victor Moses a tempo scaduto, Chelsea guastafeste, tutto da rifare per la Juve. Una doccia fredda che non è piaciuta in primis ad Antonio Conte, la beffa appresa mentre era in transito tra il box da cui assiste alle partite e la sala stampa, percorso obbligato per raggiungere lo spogliatoio. Un boato dei presenti al gol di Moses ha bloccato il tecnico della Juventus sulla porta: rapido dietrofront di un Conte furioso nei pressi della sala stampa: «C’è qualche merda che ha esultato? Chi ha esultato?”.

Ecco invece l’articolo di Oddenino, che ci dipinge un Conte alterato, proprio un cattivone perché “se l’è presa con chi guardava Chelsea-Shakhtar”, con quei poveri angioletti innocenti:

“C’è qualche merda che ha esultato?». Nel giorno della multa da 25mila euro per quei giudizi espressi contro la giustizia sportiva nella conferenza stampa di Vinovo, Antonio Conte ritrova la parola. Anzi, la parolaccia visto lo sfogo di cui è stato protagonista, nella sala stampa dello Juventus Stadium, qualche istante dopo la rete di Moses. Lo squalificato tecnico bianconero se l’è presa con chi guardava Chelsea-Shakhtar, prima di andarsene infuriato. Colpa dell’adrenalina odi quella multa inflitta dalla Disciplinare nel pomeriggio. Stessa sanzione, per l’ammutinamento di Pechino, al Napoli e al presidente De Laurentiis”.

Oddenino si è anche preso la briga di commentare in tempo reale l’accaduto, scrivendo su twitter: “Conte furioso e al limite della censura nella sala stampa dello Juventus Stadium dopo il 3-2 del Chelsea”.

Ci auguriamo che certa gente non metta più piede dentro lo Juventus Stadium, per loro c’è un bel posto che li aspetta all’Olimpico di Torino o nel cantiere del Filadelfia se e quando inizieranno mai i lavori di ricostruzione.

Advertisment