Menu Chiudi

Indicazioni dall’America

Dall’America giungono buone indicazioni. Solo per chi le sa cogliere, però!

Advertisment

La Juve è in giro per il Grande Paese intenta a raccogliere qualche milione di euro. Chi non è stato convocato dalle Nazionali è partito. I vari Amauri, Trezeguet, Diego, Del Piero, Grosso, Candreva e via così. Molti i giovani aggregati. Fra questi Padoin dall’Atalanta (già allenato da Del Neri a Bergamo) e molti Primavera. Ecco, i Primavera.

Luca Marrone ha giocato una ottima partita contro il New York e-qualcosa. Da centrocampista di quantità, da un simil-regista. Se l’è cavata bene perché ha corso e lottato, perché ha giocato con al massimo tre tocchi. Perché ha cercato di dare l’anima per quella maglia indossata.

Advertisment

Un’ottima prestazione pure per Candreva. Lo ripeto: se diamo via questo talentino è una coltellata alla logica umana. Sa fare il centrocampista e sa tirare da fuori, ha buoni tempi di inserimento, sa dribblare, corre, che vuoi di più? Non è solo un trequartista, mi ricorda più Aquilani. Io lo terrei e lo farei pure giocare. Piuttosto cediamo Melo per qualche buona contropartita.

Gli esterni mancano come il pane. Imbarazzante Grosso, deludente De Ceglie nel secondo tempo. A destra invece spicca la prestazioni di Esposito. E’ uno dei giocatori più forti e interessanti della Primavera, insieme a Yago, Immobile e Marrone. Ha estro, corsa e quella sfrontatezza che ricorda Camoranesi. Ha il dribbling facile e la riuscita delle giocate è davvero alta. L’unico dubbio riguarda un fisico fin troppo leggero. Io punterei a tenerlo, appunto da far crescere all’ombra di Camoranesi. Che ti costa? E se poi azzecchi il nuovo Causio?

Imbarazzante Amauri. In più, in coppia con Paolucci, un giocatore dal quale possono arrivare circa 3 milioni di euro. La novità assoluta riguarda Diego. Non so se per compiti preassegnati o un tentativo di autoriscatto, ma Diego ha giocato più largo sulla fascia. In particolare quella destra. E ha pure giocato bene. Gamba ritrovata (come a dire: lontano dalle pressioni… gioco meglio!) e ispirazione ritrovata. Tre tiri da fuori come prima di essere acquistato dal Werder, i soliti buoni cross mal raccolti da Del Piero e Trezeguet.

Occhio alla difesa e a Ekdal. Lo svedese ha i tempi per giocare in mezzo e tenere la manovra, mentre i ragazzini della difesa se la sono cavata meglio dei titolari oggi in Nazionale, escluso evidentemente Chiellini. Del Neri avrà visto il match?

Advertisment