Menu Chiudi

Io l’avevo detto molti giorni fa: si parla di Afellay per la fascia sinistra della Juve!

Al di là del titolo spocchioso, ammesso che sia vero il contatto, mi fa piacere che Marotta stia sondando mille strade e che la maggior parte di queste strade non coinvolga potenziali flop di mercato e, di più, riguardi gente giovane, fresca, con tanta voglia di vincere e combattere. Da qui a dire che c’è la trattativa.. ce ne passa.

Advertisment

Il punto è che sembra ci sia stato un abboccamento della Juve coi dirigenti del Barcelona, per lo solite vie traverse degli intermediari FIFA (ruolo e mestiere che non capirò mai!). Giocatore in questione quel talento olandese che risponde al nome di Ibrahim Afellay.

Recentemente ne avevo parlato descrivendolo come uno dei colpi che mi farebbe più piacere commentare.

Riprendo velocemente il mio vecchio post:

Advertisment

Classe ’86, Ibrahim Afellay si trova chiuso in Spagna, circondato e scavalcato da mostri sacri. Solo spezzoni di partite per lui, e certo questo non lo fa star felice. Si mormora che abbia chiesto garanzie: un minutaggio più sostanzioso o cessione per maturare e giocare di più.

Nonostante la giovane età, Afellay vanta oltre 100 presenze col PSV condite da una trentina di reti e già 36 gettoni con la Nazionale (con 3 reti). Dotato di una velocità super e di buona tecnica individuale, Afellay potrebbe alla fine rappresentare una pedina importante nello scacchiere di Conte. Preferibilmente viene impiegato a sinistra, ma può anche giocare sul lato opposto.

La clausola di rescissione è fissata a 100 milioni di euro, in realtà ne basterebbero una quindicina per convincere Guardiola. Guarda caso la stessa cifra stanziata per Bastos e offerta per Nani.

E scopro, oggi, con piacere che Tuttosport e TuttoJuve ne hanno parlato, più ovviamente le solite discussioni sui forum. Il nome di Afellay sembra mettere tutti d’accordo, a conferma del fatto che il tifo bianconero è ancora oggettivamente valido su argomenti interessanti per il bene della Juve.

Certo, avviare e chiudere la trattativa, visto il fermo totale del calciomercato europeo, è impresa complicata. Complicata, ma non impossibile. E sarebbe un riscatto enorme per i vertici di Corso Galileo Ferraris. A Marotta… l’ardua sentenza!

Advertisment