Isla sembra più vicino all’Inter. Il giocatore cileno sembra si sia espresso favorevole a un suo passaggio in nerazzurro. Mazzarri da una parte, che nutre profonda stima nei suoi confronti, e la voglia di rilancio dall’altra, che alla Juve pare stroncata in partenza, hanno indotto il ragazzo a guardare altrove.

Advertisment

Udinese e Juve detengono il controllo sul cartellino. I bianconeri di Torino pagarono circa 9,5 milioni di euro per la metà. La compartecipazione dovrebbe essere rinnovata e così le due società dovranno trovare il giusto compromesso per la prossima sistemazione di Isla.

Advertisment

Conte lo ha usato pochissimo. Dopo l’infortunio il cileno non è tornato ai livelli dello scorso anno quando con Guidolin impressionò tantissimo per la quantità di corsa e la qualità delle discese sulla destra. Caratteristiche che la Juve ancora ricerca. Il rientro di Pepe e la conferma di Lichtsteiner tolgono spazio all’esterno sudamericano, così via a soluzioni alternative.

Il punto è capire se l’affare lo fa la Juve o l’Inter. La cifra che fino a ieri sera girava sul nome di Isla a Milano era fissata a 7 milioni di euro. Ciò vorrebbe dire aver perso in 12 mesi ben 2,5 milioni di euro. Questo dopo il secco no di Moratti alla possibilità di trattare Ranocchia in bianconero. A questo punto ci starebbe un’offerta indecente: Isla più qualche milione per Palacio.

 

Advertisment