Menu Chiudi

Isla verso il rientro

Mauricio Isla torna a correre e ad allenarsi a pieno ritmo. La buona notizia, in un periodo nel quale se ne sentono solo di brutte, sembra quasi un toccasana per i tifosi bianconeri, ormai stufi di dover combattere contro questo sistema corrotto. Allora concentriamoci sul campo, e sul calcio giocato.

Advertisment

Il recupero di Mauricio Isla sembra quasi chiudere il cerchio del progetto Juventus. La svolta, sia nel mercato che per la tattica, è arrivata proprio grazie a questo giocatore: quando fu preso, allora capii subito quali erano le intenzioni di Antonio Conte: 3-5-2 sicuro. E così è stato. Il modulo, in questo precampionato, non è mai cambiato. Isla dovrebbe essere il titolare in questo modulo: lo conosce benissimo, perché con Guidolin ha sempre giocato lui sulla destra. Anzi, è stato uno dei pochi che ha di fatto contribuito alle fortune dell’Udinese, e non è un caso che dopo il suo infortunio, l’Udinese ha iniziato a fare alti e bassi.

Advertisment

Esterno di corsa, uno dei pochi a riuscire a fare tutta la fascia per novanta minuti, spesso si propone in avanti e ha fatto anche qualche bel gol (contro l’Inter a Milano, per esempio). Sarà un piacere vederlo giocare: già immagino Pirlo che lo lancia sulla fascia. A destra sembra quindi essere lui la prima scelta per Antonio Conte, anche perché, chi ha visto l’ultima amichevole della Juventus contro l’Herta, avrà notato anche che Lichtsteiner è stato impiegato nella difesa a tre: è stata una soluzione di emergenza, chiaro, ma potrebbe anche riproporsi in un futuro non molto lontano.

Isla è fondamentale per il 3-5-2 di Conte, e a mio avviso anche decisivo. Ho visto il nostro 3-5-2 a volte molto statico, con gli esterni De Ceglie e Lichtsteiner spesso impacciati: non molto propositivi, soprattutto lo svizzero nella seconda parte di campionato. Invece Isla è il classico esterno da 3-5-2, le sue qualità fisiche e tattiche ne fanno uno dei migliori incircolazione: in Italia, secondo me, è secondo solo a Cristian Maggio del Napoli. Isla quindi sarà importante, la sua duttilità poi non esclude che possa fare il terzino in una difesa a quattro, ma in quel modulo è molto più indicato Lichtseiner. Un recupero essenziale per il modulo di Conte: si spera di averlo in campo per la prima di campionato.

Advertisment