Secco, asciutto e pungente. Un tweet, come la moderna tecnologia ci insegna. Nemmeno completo, perché mancherebbero ancora 90 caratteri da riempire, magari con un commento, un festeggiamento. Qualcosa da cui trapeli felicità.

Advertisment

E qui mi tornano in mente le parole di Mughini, ma soprattutto le mie idee.

Stato attuale della Juve. Una squadra che potrebbe vincere in Italia giocando solo con una gamba. Una squadra che in Italia vincerebbe anche con Padoin titolare, con il massimo rispetto per una riserva sempre puntuale e preziosa. Una squadra che in Italia non avrebbe bisogno di rinforzi da capogiro.

Advertisment

Il problema. Antonio Conte è convinto che meglio di così non si può fare, anche perché vorrebbe dire vincerle tutte. Anche perché vorrebbe dire battere record non più battibili.

Le idee di Conte. Antonio Conte è convinto allora che bisogna rinnovare. Come faceva la prima Juve di Moggi che continuava a cambiare di anno in anno, anche vendendo i migliori per acquistarne di più utili, di più freschi, di più motivati. La pancia piena e lo stress fisico e mentale è piuttosto evidente, così il tecnico leccese vorrebbe cambiare. Condivisibile.

Le idee della società. La dirigenza è convinta, piuttosto, che servirebbero pochi rinforzi, pochi ritocchi e nessuna rivoluzione. E qui c’è tutta la differenza di pensiero con chi sta sul campo e chi sta fuori dal campo. Primo vero forte strappo di concetto, fra chi tiene in ordine i conti e chi deve portare a casa i risultati. Ma la Juve deve muoversi come una unica entità. Così non va bene.

Ripercussioni. Se dirigenza e Conte stanno pensando due cose diverse, allora non va bene. A meno che questa non sia una farsa sostanziale data in pasto a una stampa oggettivamente sconvolgente dal punto di vista deontologico, allora una frattura c’è. Evidente. Palese. Le ripercussioni potrebbero quindi essere pesanti. E sarebbe ridicolo e riporterebbe l’orologio a qualche anno fa, quando Jean Claude Blanc azzeccò tutte le mosse possibili… a vantaggio degli altri però!

Advertisment