Stavolta mi è sembrato più cattivo del solito, ma anche più preoccupato del solito.

Advertisment

Sta cominciando pure a odiare le solite assurde domande: “Come farai col Milan nel girone di ritorno?”. E lui ovviamente punta la partita successiva, cioè quella immediatamente vicina. Storie di un giornalismo che funziona poco.

Zero indicazioni, anzi una: Antonio Conte concede un po’ di fiato ai suoi uomini.

Advertisment

Restano a casa Buffon, Lichtsteiner, Pirlo, Vidal e Matri. Quindi spazio alle cosidette seconde linee. La difesa è al completo. In attacco prima convocazione per Toni (in odore di presenza in campo). Quagliarella sarà titolare, mentre Del Piero andrà in panchina e questo è già clamoroso.

E non c’è (ci dovrebbe essere) spazio nemmeno per gli esperimenti: gioca chi è in forma, chi è ok dal punto di vista della disciplina tattica. Ergo: Krasic e Elia verso una nuova clamorosa esclusione. Che a questo punto è il trampolino per la cessione di gennaio. Per entrambi (in ottica di un acquisto di qualità sull’esterno) o per uno dei due.

Buona visione.

Advertisment