Menu Chiudi

Juventus – Catania 1-0 Le pagelle

Soffertissima vittoria contro il Catania, e soprattutto tre punti fondamentali che consentono di allungare sul Napoli, ora a meno 9 dalla vetta. Ma quanta fatica, una prestazione ben al di sotto della sufficienza per 4-5 elementi, in particolare stupisce il fato che chi non ha giocato in coppa ha fatto molto male. Un Catania ordinatissimo che ha chiuso ogni varco: davvero un’ottima squadra.

Advertisment

Buffon: S.V.

Barzagli: puntualissimo, limita al meglio Gomez, ed è lui ad anticipare la punta e ad avviare l’azione che ha poi portato al gol. VOTO 7

Bonucci: imposta soprattutto, e lo fa benissimo in alcuni casi. Tranquillo. VOTO 7

Chiellini: arriva stanchissimo, ma non ha mai sofferto. Qualche appoggio sbagliato, ma frutto della stanchezza. VOTO 6,5

Pirlo: male, e in tutto. Non gira, e quando non gira lui sono dolori. Pessima la sua gara, perchè non regge fisicamente e soprattutto vuole fare tocchi in più e inutili, finendo per perdere palla almeno in 4 occasioni. VOTO 4,5

Pogba: il centrocampo della Juve è stato solo Paul Pogba. Sostituisce al meglio Vidal recuperando una serie infinita di palloni, spacca in due il Catania con un paio di azioni personali, e mette in mezzo il pallone dal quale nasce il gol. Se l’è sudata ieri. VOTO 8

Advertisment

Marchisio: non può inserirsi come sa fare, il catania centralmente è un bunker. ma arriva alla conclusione che esce di poco, purtroppo però non una gran prestazione. VOTO 5,5

Asamoah: ci hanno rimandato il fratello secondo me. Non punta mai, non crea mai superiorità. Ancora fuori condizione, soprattutto psicologica. VOTO 4

Lichtsteiner: anche lui malissimo, perchè appare svogliato e quando ha la palla tra i piedi non sa mai cosa fare, anzi si limita a passaggi ordinari. Insufficiente. VOTO 4,5

Giovinco: io non l’ho visto, totalmente fuori dalla gara, e in balìa dei difensori. VOTO 4

Vucinic: rispetto al compagno di reparto ha dalla sua il merito di averci provato. Un tiro insidioso, un palo, tutto nel primo tempo. Poi zero. VOTO 5

Quagliarella: il tempo di mangiarsi un gol fatto. VOTO 5

Matri: S.V.

Giaccherini: fa tutto male, ma fa la cosa più importante, cioè segna nel recupero portando tre punti fondamentali, per la gara e per il campionato. Si guadagna il voto col gol. VOTO 7

Advertisment