Menu Chiudi

Juventus-Chievo 2-2 Ma che colpa ha Del Neri?

Anche volendo trovare qualche cavillo per elencare parole e parolacce… dove ci attacchiamo?

Advertisment

Cerchiamo di essere seri e di guardare in faccia la realtà. In questa Juve ci sono seri problemi di rappresentanza e di progetto. I problemi di rappresentanza riguardano alcuni nomi che alla Juve proprio non dovrebbero starci: da questo Buffon a Motta passando da Grosso. Nel 2-2 c’era Pepe a difendere. Nel 2-3 mancato a salvare la porta c’era Marchisio perché intanto Buffon aveva fatto una gita fuori porta fin a centrocampo. Mentre due pali hanno negato il clamoroso e, a quel punto, immeritato nuovo vantaggio bianconero.

1 minuto e 50 secondi. Da 2-0 a 2-2 con un lampo. Con un imbarazzante Marco Motta, uno spentissimo Krasic e un Aquilani che rischia seriamente di giocarsi gran parte del riscatto. Perché il nervosismo per giocare uno Juve-Chievo senza significato è imparagonabile con l’attesa di partite ben più importanti.

Peccato perché là davanti il mestiere lo sanno fare e anche bene. Gol di Del Piero e poi gol di Matri su assist di Del Piero, alla prima palla utile per il bomber numero 32!

Advertisment

Poi il disastro. Continua non piacermi la difesa comandata da Gigi Buffon, che sorride e accarezza ogni avversario lo sfiori e poi non parla, non si incazza, non urla con Barzagli (che ha giocato sufficientemente bene) e con Chiellini (che DEVE essere guidato), cosa ben diversa con Storari in porta. Non può essere l’ennesimo caso.

In mezzo l’assenza di Felipe Melo è determinante. Con lui certi svarioni la Juve non li prende, perché alle volte è bene randellare e far sentire i tacchetti come si deve a un avversario fino a quel punto timido e improduttivo.

Niente da fare. E sì che in un campionato così modesto bastava poco per raddrizzare la stagione. Ma si vede che a Torino deve andare così.

Resta da capire cosa poteva inventarsi Del Neri con quella panchina: Storari, Salihamidzic, Bonucci, Traoré, Giandonato, Toni.

Marotta dice di avere le idee chiare. Io spero sempre, ma le mancanze tecniche sono piuttosto evidenti e stavolta non c’è neppure quella famosa forza d’animo.

Advertisment