Menu Chiudi

Juventus: Gigi Riva ha detto no, non verrà Pelé, mentre su Pepito Rossi…

Sconvolgente.

Advertisment

Non ci sono molte altre parole per definire quanto accaduto in queste ore.

Che la Juve dia fastidio è palese. Che Andrea Agnelli l’abbia comunque, indipendentemente dal risultato sul campo, risollevata è un fatto che ai più non piace. Che poi Marotta stia cominciando forse a ragionare da grande… beh questo affronto non va giù.

Non c’è altro modo per spiegare quanto sta accadendo al mercato della Juventus. Meglio: a chi commenta il mercato della Juventus.

Riepilogo breve per chi si fosse perso qualche puntata.

La Juve aveva problemi di terzini. Guarito De Ceglie, Marotta ha preso i due più interessanti prodotti della Serie A: Lichtsteiner e Ziegler. E le fasce, dietro, sembrano coperte come mai in questi ultimi anni.

Alla Juve serviva un regista e Marotta ha preso a 0 euro Andrea Pirlo, il meglio che c’è in giro a esclusione di Xavi. Capirai??? Critiche aspre, analisi che fanno passare Pirlo per una sorta di scartina del calcio. Roba da mettere i brividi a Dario Argento.

Advertisment

Matri e Quagliarella stanno cominciando a ingranare assieme, perché da soli avevano ingranato, altroché se avevano ingranato. E l’attacco appare completo, con Del Piero a fare da portabandiera e un Giuseppe Rossi vicinissimo. Aguero, che aveva accettato Juve e contratto, non può arrivare perché la cifra che l’Atletico pretende è fuori da ogni logica umana che governa adesso la Juve.

Ecco il problema, che peraltro è amplificato dall’imminente annuncio di Vidal, una delle sorprese maggiori della Copa America.

Dicevo del problema: quando la Juve era su Aguero allora tutti criticavano la non-scelta di puntare su Rossi per ragioni campanilistiche e economiche. Ora che si è giunti a un passo da Rossi… eh però sarebbe servito Aguero. E quando Marotta è in procinto di chiudere per Rossi e cedere Amauri, Melo, Iaquinta e altri scarti della passata dirigenza ecco il fulmine, la cazzata, la maialata lanciata da qualche biricchino delle redazioni sportive.

Questo professionista dell’informazione ha riesumato una vecchia intervista di Giuseppe Rossi all’ESPN. In tale intervista Pepito ringraziava tutto il Villareal: allenatore, compagni, presidente, e prometteva amore al sottomarino giallo. La cosa più vergognosa è che tale intervista arriva dopo una brutta esperienza per Pepito (la morte del padre) e viene fatta passare come una sorta di “non voglio la Juve, la odio e non mi interessa firmare per questa squadra”.

Qualche blog ci è cascato, qualche altro imbecille di non fede bianconera ci ha montato addirittura un servizio. Risultato: i tifosi più ingenui ci sono cascati… e via con gli insulti a Marotta. Auguro a questi tifosi un 8° o un 10° posto nel prossimo campionato, o addirittura una bella retrocessione. Perché un così disamore nei confronti dei colori tifati è anche più doloroso di chi su quei colori sputa addosso ogni giorno.

Serviva davvero una smentita categorica e banale di Pastorello per capire la bufala montata ai danni della Juve?

Ma a che livello di serietà siamo arrivati?

Advertisment