Menu Chiudi

Juventus-Lazio: dubbi sul modulo [le grafiche]

Antonio Conte è carico, molto carico: vuole la vittoria perché la maglia lo impone. Vuole la vittoria perché non ci pensa proprio a lasciare spazio al Milan. Vuole la vittoria perché è tornato alla Juve proprio per raggiungere il sogno.

Advertisment

Stasera potrà contare ancora una volta su tutta la rosa a disposizione. Miracolo di un lavoro maniacale, soprattutto nella testa dei giocatori che pare non vogliano mollare di un millimetro. Bonucci reduce da una piccola influenza, Marchisio con una botta al ginocchio, ma le notizie dell’ultima ora sono confortanti e quindi nessun forfait.

Quagliarella giocherà dall’inizio, al fianco di Mirko Vucinic. L’attaccante napoletano sarà così alla sua seconda presenza da titolare consecutiva. Le prestazioni fanno ben sperare: mentalmente pare essersi definitivamente sbloccato e questo non può che essere un bene. Forse non lo sarà per Matri che ultimamente pare in flessione. Non segna da 5 gare e Conte gli ha spesso preferito un altro attaccante: la Juve non può permettersi di aspettare nessuno e Conte fa bene a tenere tutti sulla corda e scegliere di volta in volta l’uomo più in forma.

L’unico dubbio è nel modulo, cosa che condizionerebbe alcune scelte negli uomini. Quasi certa la presenza di De Ceglie sulla sinistra (ben più affidabile e in migliori condizioni tecniche di Estigarribia, troppo timido contro il Palermo), mentre sulla destra gioca chi è più funzionale allo schieramento difensivo: Lichtsteiner nel 4-3-3, Caceres nel 3-5-2. In ogni caso la batteria dei terzini destri è affidabile e non crea problemi.

Advertisment

In ogni caso il modulo può variare a partita in corso, dipende dalla lettura tattica che ne farà Conte.

 

Di seguito le grafiche delle due soluzioni che girano in testa a Conte. L’obiettivo, come al solito, è sempre uno: vincere!

Juventus-Lazio Probabile formazione 2

Juventus-Lazio Probabile formazione, soluzione 3-5-2

Juventus-Lazio Probabile formazione 1

Juventus-Lazio Probabile formazione, soluzione 4-3-3

E’ molto interessante notare come entrambi i moduli siano interscambiabili e la Juve li padroneggia ormai in modo ottimale. Quindi nessuna sorpresa nel vedere stasera una Juve capace di cambiare pelle durante le varie fasi della partita.

Advertisment