Fuori Vucinic e Lichtsteiner, Conte aveva il solo dubbio di chi schierare a destra, visto che la condizione di Quagliarella è da sfruttare assolutamente.

Advertisment

Quagliarella affiancherà Tevez, mentre secondo le ultime indiscrezioni sarà Padoin a correre sulla destra. Bocciatura sonora dunque per Isla. A sinistra Asamoah mantiene la leadership, anche perché le alternative sono Peluso e De Ceglie.

Advertisment

A centrocampo riposerà Pogba. Più per far giocare Marchisio, in realtà. Il francese fin qui non ha mai deluso e anzi è sembrato una di quelle armi fondamentali che ogni allenatore vorrebbe avere. A dispetto di quanto qualcuno ha scritto in settimana.

La difesa rimane intatta. Si troverà di fronte un falso tridente, con Birsa alle spalle di Matri e Robinho. L’ex-attaccante del Cagliari ha già detto che esulterà in caso di gol. Abbiamo sostenuto che i gol vanno sempre esultati e festeggiati per rispetto ai propri tifosi, facciamo solo notare che la doppietta contro il Cagliari, in maglia bianconera, non venne festeggiata. Questione di stile e di coerenza.

Chiudiamo con la speranza che nessun fallo di schiena venga punito col rigore e che semmai dovessimo ricevere un favore, allora verrebbe raccontato come “sfortunato errore” (come il rigore concesso ieri sera alla Roma) sui giornali. Sarà forse che di vento ce ne è poco…

Advertisment