Menu Chiudi

Juventus-Parma 2-3 Ho visto cose

In realtà il titolo non è esatto. Per diversi problemi che non sto qui a raccontarvi non ho proprio visto nulla. Seconda partita di stagione saltata, mai accaduto nella mia vita di tifoso. Anche questo dovrebbe essere registrato tra le statistiche ufficiali. Ho visto però le immagini salienti. In realtà ho sbagliato a fare click e sono andato a prendere la sintesi RAI. Incredibile il montaggio fazioso per far sentire i petardi che in effetti sono presenti solo allo stadio di Torino. Anche gli scontri fra tifoserie sono un nostro gentile omaggio, solo nostro. E’ di marca bianconera la violenza: da Moggi che chiude negli sgabuzzini Paparesta, a Moggi che non può concedere lo stipendio a un Blasi rientrante per problemi di squalifica, ai tifosi violenti e razzisti.

Advertisment

Detto questo, non so chi sia in grado di confermarmelo, ma mi pare di non aver visto Trezeguet. Al di là di chi poteva essere più in forma, come già successo con Birindelli, avrei piacere a salutare il mio idolo e uno che ha scritto una pagina di storia piena di gol e soddisfazioni. Avrei piacere a che tale simbolo possa giocare la sua ultima partita e ringraziare poi ed essere ringraziato. Confermatemi anche questo, ma io non ho visto David. A conferma che questi dirigenti del cazzo non ci capiscono nulla di Juve e di calcio. David, scusali, non sanno quello che fanno.

Altra nota stonata: Candreva è entrato nel finale. O è una tattica per pagarlo di meno, o è una tattica per farmi avvelenare lo stomaco.

Advertisment

Felipe Melo mi è parso attivo. Ma in due minuti e per di più col montaggio RAI mi pare difficile capirci qualcosa. In ogni caso non si è vinto. Si è perso e si è perso contro un ragazzo che era praticamente nostro. Davide Lanzafame (e io sì che lo volevo!!!), il vice Camoranesi. Che poi sarebbe stato titolare fisso visto che l’italoargentino non è riuscito a collezionare nemmeno 200 minuti di campo in tutta la stagione. Misteri di una società stranissima.

Molto carina la figura di Chiellini: ancora una volta, col Capitano, è uno dei pochi a metterci la faccia. Tranquillo Giorgio: insieme a pochissimi altri tu non rischi nulla!

Intrigante anche l’intervista post-match di Zaccheroni, quello che aveva preannunciato due vittorie. Ok, Mister, per giovedì contro i dilettanti della Valle d’Aosta dovremmo farcela. A patto però di mettere in campo Candreva e Trezeguet. D’accordo?

Mi accingo alla conclusione implorando a Bettega la seguente cosa: gradirei leggere che a inizio luglio (tanto sappiamo già come andranno le cose là, in quel posto caldo) gente come Diego e Felipe Melo, come Amauri (che Secco non riuscirà a vendere) e Zebina siano regolarmente in campo a sudare e correre come mai hanno fatto in questo anno (escludendo forse il solo Zebina in questo quartetto). Che cazzo di vacanze deve fare certa gente che se l’è menata per 10 mesi? Quali batterie deve ricaricare se ancora il pacco che ne contiene quattro, ministilo, deve essere scartato? Attenzione Signori, abbiamo intrapreso una strada lunga, tortuosa e infame: quella che fu dei nerazzurri a partire da Febbraio 1995!

Advertisment