Menu Chiudi

Juventus-Siena: alziamo il volume [FORMAZIONI]

E’ l’appello del nostro capitano, del nostro condottiero. La Juve deve alzare il volume. In sede di conferenza stampa l’ha espressamente chiesto ai tifosi (“voglio la bolgia, non siamo a teatro“), ma in realtà il messaggio era rivolto ai giocatori che scenderanno in campo.

Advertisment

Nessun calcolo, va in campo la Juve migliore. In questo ha ricordato molto Capello che non faceva riferimento ai diffidati e schierava sempre la formazione migliore. E allora questo vuol dire che vedremo in campo Pirlo, Barzagli e Matri, fra gli altri.

La lieta notizia è il rientro di Chiellini. Quanto è mancato alla Juve in questo 2013? Tanto, tantissimo. Giorgio La Roccia tornerà probabilmente in campo contro il Napoli e sarà un vero nuovo acquisto per Conte, in un finale di stagione mozzafiato.

Siena, in grandissima forma, e poi Napoli venerdì sera. In pieno stile farsesco De Laurentiis tenterà di spostare la partita a sabato, ma non dovrebbe riuscire nel suo intento. Se la cantano e se la suonano: pensassero piuttosto a farci giocare in un campo decente al San Paolo!

Advertisment

Corsie affidate a Lichtsteiner e ad Asamoah. Il ghanese è chiamato ad aumentare i giri del motore in una fascia che non è parsa all’altezza. Da De Ceglie a Peluso (che comunque è in crescendo e oggi sostituirà Caceres), la Juve non è riuscita a trovare la freccia mancina giusta per scardinare parecchie partite.

In attacco, con Matri sicuro titolare, il ballottaggio è fra Vucinic (che riposerà un po’) e Giovinco (favorito). Il talento di Beinasco è chiamato all’ennesimo esame. Indifendibile pure dal sottoscritto – che pure ha battagliato per difenderlo, forse perché semplicemente credo fermamente nelle sue qualità assolute – per Sebastian è arrivato il tempo di decidere: grande fra i grandi e quindi nella Juve, o grande fra i piccoli e quindi tornare in provincia. E’ il dilemma di chi ha rischiato di bruciarsi una prima volta (con Ranieri e con Ferrara) e ha poi trovato la giusta dimensione altrove (a Parma). C’è un solo modo per convincere tutti: gol pesanti, prestazioni pesanti. Le qualità, paradossale, non gli mancano, anzi. Deve crescere in personalità e in autostima.

Nessuna chance per Anelka, forse solo nella ripresa. Così facendo, però, torna inevitabile una domanda: che l’abbiamo preso a fare?

Infine sarà Pogba a sostituire Vidal. Giusto, giustissimo, ma anche qui una semplice domanda: non staremo trascurando un tizio che si chiama Giaccherini? A destra o a sinistra o da interno non potrebbe dar fiato ai titolari… di tanto in tanto, specie in queste partite?

Juventus-Siena: Pogba al posto di Vidal, Giovinco in avanti?

Juventus-Siena: Pogba al posto di Vidal, Giovinco in avanti?

Advertisment