Menu Chiudi

Krasic UOMO VERO: in campo nonostante la tragedia familiare

Fare il calciatore è la cosa più bella del mondo. Non date retta a idioti arricchiti con questo sport, sia pur essi svedesi o portoghesi.

Advertisment

Ma fare il calciatore a livelli alti è solo possibile se la tua mente è tranquilla, serena. Se vivi da professionista, se hai alle spalle una famiglia equilibrata.

Alla luce di quanto appreso poche ore fa mi sento perciò di porgere le più sentite scuse a un ragazzo che ha dimostrato più volte e più di molti altri l’attaccamento alla maglia bianconera.

E non c’è voto per questo, non esiste un numero che possa descriverne il valore.

Advertisment

Il riferimento è alla tragedia familiare che ha colpito Milos Krasic la mattina di sabato. E domenica, questo ragazzo, è andato in campo come se nulla fosse accaduto.

Attendiamo come poche altre cose al mondo il ritorno del vero Milos Krasic, quello che l’anno scorso ha trascinato la Juve da settembre a dicembre. Quello che ha fatto impazzire d’amore i tifosi bianconeri tutti.

Lo attendiamo perché abbiamo bisogno, prima ancora del giocatore, dell’uomo Krasic. Quello che rinuncia a vacanze e si paga un biglietto aereo per arrivare in orario alla presentazione della squadra, fatto più unico che raro in questo strano mondo dove il denaro la fa da padrone pure sui sentimenti.

Un caloroso abbraccio a Milos.

Advertisment