Menu Chiudi

La Gazzetta torna alla carica contro la Juve: ecco l’ultima trovata

Insieme a Narducci i giornalisti della Gazzetta dello Sport si confermano i migliori scrittori di fantascienza di questo paese. Roba da far impallidire Asimov.

Advertisment

A nemmeno 24 ore dalla denuncia di Beppe Marotta sui movimenti occulti e fuori dalle regole dell’Inter e dal clamoroso attacco ai tifosi juventini su Twitter (“degli” juventini in numero pari a qualche milionata, visto il successo dell’hashtag che contribuiamo ad alimentare ogni giorno dal nostro profilo) ecco un nuovo attacco.

Si tratta di una vendetta, di un banale gioco da bambini antipatici. Un piccolo trafiletto che tira in ballo Daniel Bravo, ex giocatore vincitore del Campionato d’Europa con la Francia di Platini. Ed ex giocatore, fra le altre squadre, del Parma. La stagione è quella relativa all’anno ’96/’97, uno dei tanti scudetti di Marcello Lippi. Ma tira in ballo per cosa?

Secondo la Gazzetta, Daniel Bravo avrebbe rivelato che la partita Juve-Parma del 18 maggio 1997 (sarà il caso di sistemare le date!) fu combinata. Ricordiamo che la stagione fu molto combattuta, vinta sul filo del rasoio dalla Juve contro… il Parma. Forse è il caso, anche qui, di rivivere un attimo quel finale di campionato.

Juve-Parma di cui parla la Gazzetta è la terzultima. Può decidere tutto, può decidere lo scudetto. La Juve arriva da 8 vittorie (fra cui uno spettacolare 6-1 al Milan di Sacchi), 1 sola sconfitta (3-0 secco dell’Udinese) e 5 pareggi. Il cammino del Parma, nel girone di ritorno, conta invece 9 vittorie, 3 sconfitte e 2 pareggi. La Juve aveva appena vinto col Piacenza per 4-1, mente i gialloblu avevano pareggiato col Milan per 1-1. 10 giorni più tardi la Juve avrebbe giocato la seconda finale di Champions consecutiva contro il Borussia. Nel frattempo aveva vinto la Supercoppa Europea contro il PSG e l’Intercontinentale contro il River Plate.

La classifica? La Juve arriva alla sfida con 62 punti, mentre il Parma è a quota 56. Mancano solo due giornate alla fine, quindi 6 punti in palio. All’andata vinse il Parma per 1-0 (Chiesa, dopo pochi secondi dal fischio di inizio). Per star tranquilli alla Juve sarebbe servita più una vittoria che un pareggio, ma ci si mette d’accordo per il pareggio. Ci piacerebbe inoltre capire cosa ne viene al Parma da questo accordo. Ma va bene così, è una domanda pericolosa e la Gazzetta non indaga neppure. Serviamo noi l’assist: Buffon e Thuram passeranno alla Juve, ma 5 anni più tardi. Si tratta di un risarcimento post-datato?

Advertisment

La partita, che per Bravo è combinata, finisce in pareggio. Il giocatore francese non giocherà (90 minuti in panchina) e qui scatta la nostra prima domanda: perché non ha denunciato l’accaduto? E soprattutto: come mai ritrova la memoria dopo 15 anni? Ma andiamo a leggere il tabellino della partita. A risolvere il match ci pensa Zidane, che però segna nella propria porta (un evidente segno di combine: da sempre Zidane è stato a suo agio con gli autogol) e un rigore di Amoruso (ecco la prova!!!!!). Arbitro è Collina, da sempre corruttibile e molto vicino agli ambienti bianconeri… Sulla panchina del Parma c’è Carlo Ancelotti che un anno più tardi sarebbe diventato allenatore della Juve. Poi allenatore del Milan. Sarà il caso di sentirlo, no?!? Come per esempio sarà il caso di sentire Hernan Crespo che in quell’anno segnò 12 reti e invece in questa partita viene sostituito nel secondo tempo.

Dopo questo match, la Juve pareggia contro Atalanta e Lazio, mentre il Parma rimedia due vittorie contro Bologna e Verona. Tutto inutile, la Juve aveva già vinto.

Ci aspettiamo succose novità dalla Gazzetta, per esempio lunghi interrogatori ai giocatori di quella stagione. E ci aspettiamo pure una risposta a queste domande:

  • Crespo che ruolo ebbe in questa combine? E’ un ex giocatore di Milan e Inter, ma sarà il caso di chiarire la sua posizione, no?!? Noi diamo per scontato che tutti i giocatori juventini sono colpevoli;
  • che dire di Carlo Ancelotti?
  • perché Daniel Bravo sente l’esigenza di una simile uscita proprio ora? Non sarà il caso, visti gli sfottò che ci piovono addosso, di cominciare a capirne di più su questo Calcioscommesse?
  • è lecito supporre che molte altre partite di quel torneo siano state falsate come Juve-Parma?

Ma soprattutto, visto che sono così attenti a tutte le uscite di ex giocatori di Serie A, ci piacerebbe ricevere una risposta su alcuni articoli che noi abbiamo scritto:

Senza contare la censura sulle dichiarazioni di Javi Moreno e Georgatos sul doping in casa nerazzurra e rossonera. Conoscete le loro parole?

AGGIORNAMENTO

Nel video che finalmente abbiamo trovato, Daniel Bravo non cita mai la Juve. Cita solo una partita finita per 1-1. Ci limitiamo a osservare come il match precedente a quello con la Juve, importante per capire le reali possibilità di lottare per il titolo, si giocò Parma-Milan terminata per 1-1 (rigore di Albertini a salvare i rossoneri). In quel momento la squadra di Berlusconi e Sacchi lottava per non retrocedere.

Advertisment