Menu Chiudi

La Juve incontra Pastorello, manager di Giuseppe Rossi

Marotta ha incontrato Pastorello, importante manager che fra i suoi assistiti conta Giuseppe Rossi.

Advertisment

Il talento ex-Parma è stato molto vicino ai bianconeri la scorsa estate, ma un budget risicatissimo aveva interrotto ogni discorso. Stavolta è diverso.

Marotta ha lanciato una rete grande e, di conseguenza, qualche pesce grosso lo dovrà prendere. E’ indubbio, e triste al contempo, che la Juve debba attendere, parzialmente, le mosse delle big europee: Manchester UTD, Real Madrid, Barcellona. Sono loro che muoveranno le grandi firme. Marotta è comunque pronto.

Aguero, inutile nasconderlo, sarebbe il colpo perfetto. Così mi viene da pensare che se sfumasse l’argentino, l’alter ego ideale sarebbe Pepito Rossi. Il genietto del Villareal potrebbe essere un’ottima pedina, capace di giocare sulla trequarti e garantire nello stesso tempo un buon bottino di reti. Goleador e assistman.

Advertisment

Il problema è la cifra: 45 milioni per Aguero (in realtà ne basterebbero 35), non meno di 30 milioni di euro per Giuseppe Rossi.

Uno dei due, perché a Tevez non credo, dovrà per forza arrivare. Altrimenti servirà un grandissimo colpo sulla fascia sinistra. In mancanza di un simile colpo… non vorrei essere nei panni di Marotta.

P.S.

Comincio a sentire l’ansia da prestazione. Avevo promesso di dire la mia su Marotta e Paratici al 30 luglio 2011 e così farò. Le prime mosse mi soddisfano, ora però voglio confermate le promesse fatte dal Direttore!

Advertisment